Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Gli scienziati del Cern al web: aiutateci a scoprire cosa sono queste cose

Nel corso dei primi 50 anni della sua esistenza, prima che la fotografia digitale diventasse la norma, il CERN ha accumulato nel suo archivio circa 250 mila immagini su carta. Ora l’intera collezione è in via di digitalizzazione sulla base di un progetto che prevede la disponibilità delle immagini online attraverso il CERN Document Server (CDS). Finora 120.000 immagini in bianco e nero del periodo 1955-1985 sono state digitalizzate e accompagnate da un file che permette l’identificazione del contenuto.


Ciò non è possibile per molti album di foto che contengono, come hanno candidamente ammesso gli scienziati, immagini di oggetti e di persone alle quali non sanno dare un nome e rimangono così in attesa di essere catalogati. Il CERN si è perciò rivolto al popolo del web e ha organizzato un crowd-sourcing con la speranza di riuscire a chiarire il senso di migliaia di foto pubblicandole sul suo sito e chiedendo aiuto a chiunque sia in grado di dare delle informazioni.  Colpisce la simpatia con cui gli scienziati così competenti da riuscire a scovare il Bosone di Higgs,  inevitabilmente stampati nell’immaginario collettivo come personaggi seriosi e incapaci di ironia, scherzano sulla loro stessa difficoltà ad identificare gli oggetti misteriosi del proprio archivio.

 


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) รจ una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004