Giuseppe Galasso Morto Malore Caivano

“Addio Giuseppe”. Va a lavoro e si accascia improvvisamente al suolo: morto a 36 anni

Una tragedia ha sconvolto e lasciato senza parole non solo un’intera famiglia, ma anche una comunità. Purtroppo Giuseppe Galasso è morto improvvisamente, senza che soffrisse di qualche patologia già nota, e ha sconvolto praticamente tutti. Aveva solamente 36 anni e si era già costruito una bellissima famiglia. Come era suo solito fare, si era recato in un luogo per osservare da vicino il suo prossimo lavoro. Avrebbe infatti dovuto effettuare dei lavori edili, che già in passato aveva svolto.

Giuseppe Galasso ha deciso quindi di uscire di casa e di andare a Roccarainola, qui avrebbe dovuto semplicemente dare un’occhiata alle opere che successivamente avrebbe dovuto concretizzare con il suo lavoro. Ma da un momento all’altro ha perso i sensi ed è stramazzato al suolo. Ovviamente sotto choc coloro che si trovavano insieme al giovane in quei secondi interminabili. Hanno provato a soccorrerlo e poi è stato chiamato il 118, ma nessuna manovra di rianimazione ha dato gli effetti sperati.

Giuseppe Galasso Morto Caivano Malore

Tutta la comunità di Caivano, a Napoli, sta piangendo la scomparsa del 36enne Giuseppe Galasso. Era unito in matrimonio con la sua adorata moglie Tonia, dalla quale aveva avuto due splendidi figli, ancora in tenera età. Era noto in tutta la zona e su di lui sono stati forniti solamente giudizi positivi. Anche sui social network c’è chi ha voluto salutarlo un’ultima volta con dei messaggi molto forti e commoventi. Due bimbi non potranno più crescere con il loro papà a causa di un destino davvero tragico.


Giuseppe Galasso Morto Caivano Malore

La celebrazione dei funerali di Giuseppe Galasso avverrà nella giornata di sabato 27 novembre all’interno della chiesa di San Pietro, situata a Caivano, a partire dalle ore 10. Questo l’ultimo saluto di un suo amico: “Mi si è gelato il sangue quando ho saputo. Quante volte ci incontravamo sulle scale, io rientravo e tu uscivi per andare a lavoro. Proteggi costantemente tua moglie, prenditi cura della dolcezza di tua figlia e sii sempre l’angelo custode del tuo piccolo pargoletto”, ha concluso nel suo messaggio.

Un altro amico di Giuseppe Galasso ha pubblicato sul social network Facebook: “Non ci credo che sei volato via Giuseppe Galasso, mi fa fatica a crederci so rimasto troppo male fratè. Veglia sulla tua figlia e R.I.P. ti saluto come ci salutavano. Maradò staludam”. Un dolore immenso e improvviso per la moglie, i suoi familiari e tutti coloro che l’hanno conosciuto nella sua breve vita.

Pubblicato il alle ore 19:29 Ultima modifica il alle ore 19:29