Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
genova giuseppina benucci ritrovata morta

“Purtroppo è il suo corpo”. Giuseppina Benucci, trovata morta la 73enne scomparsa da oltre un mese

  • Italia

È finita nel peggiore dei modi la ricerca della donna scomparsa lo scorso 18 febbraio. Giuseppina Benucci, detta Giuggi, è stata ritrovata senza vita nel pomeriggio di domenica 27 marzo. Il corpo si trovava nel letto di un torrente a Davagna, un paesino nella città metropolitana di Genova. La donna di 73 anni aveva fatto perdere le sue tracce oltre un mese fa. Era residente in via Biga a Marassi.

Di lei si era anche occupata “Chi l’ha visto”, la nota trasmissione in onda su Rai3 che tratta casi di persone scomparse. A trovare le ultime tracce erano stati i cani molecolari specializzati in ricerche di questo genere. Secondo quelle indicazioni Giuseppina si sarebbe recata presso il santuario della Madonna del Monte. Una zona ricca di sentieri che porta alle alture genovesi, proprio sopra Marassi e il quartiere di San Fruttuoso.

genova giuseppina benucci ritrovata morta


Come rilevato durante la puntata del 2 marzo di “Chi l’ha visto” Giuseppina Benucci soffriva di Alzheimer. È per questo che si pensa che possa aver perso l’orientamento e non abbia più ritrovato la via di casa. La donna viveva da sola, ma proprio negli ultimi tempi aveva mostrato i segni della perdita di memoria tipica di questa brutta malattia.

genova giuseppina benucci ritrovata morta

Quando è scomparsa Giuseppina indossava un giubbino grigio, camicia bianca e felpa blu. Aveva l’apparecchio acustico e gli occhiali da vista. Subito dopo la sua scomparsa, oltre al programma di Rai3, anche sui social si sono diffuse le richieste di aiuto della figlia. Purtroppo le speranze di ritrovarla viva sono state vane. Il corpo di Giuggi è stato ritrovato in avanzato stato di decomposizione dai vigili del fuoco di Genova in località Cavassolo.

Poco dopo le 18 di domenica è arrivata la segnalazione e i vigili del fuoco si sono attivati subito. Il cadavere di Giuseppina si trovava nel letto in secca del rio Canate. Sul posto del ritrovamento sono arrivati anche i carabinieri e il medico legale.

“È un 20enne”. Cadavere in un container per la differenziata della carta. La scoperta choc


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004