Rogo in appartamento. Morto il papà, la figlia grave in ospedale. Evacuato l’intero palazzo

Un incendio scoppiato poco dopo le 4 di questa notte all’interno di un appartamento all’ultimo piano di uno stabile di otto piano è costato la vita a un 79enne. Altre due persone, tra cui la figlia 44enne, sono rimasti intossicati e portati all’ospedale San Martino. Succede a Genova in via dei Sansone, in zona Carignano. Per cause ancora da accertare un incendio è scoppiato l’incendio di un appartamento. Ad avvertire i soccorsi sembra alcuni vicini.


Al loro arrivo i soccorritori hanno trovato una persona affacciata alla finestra alla ricerca di aria respirabile. Dopo aver sfondato la porta di ingresso, i pompieri hanno tratto in salvo una donna di 44 anni. Una successiva ricerca nell’appartamento faceva individuare il corpo esanime del padre della donna, di 79 anni, per il quale sono stati inutili i tentativi di rianimazione. Durante le operazioni di soccorso l’intero stabile è stato evacuato, e decine di persone sono state fatte uscire dalle abitazioni.

incendio Genova

Genova, le testimonianze dopo il rogo

Complessivamente sono intervenute dieci squadre di pompieri e sette automezzi. L’intervento è difficile, perché via dei Sansone è una strada è stretta. Non è, quindi, facilmente raggiungibile dai mezzi più imponenti dei vigili del fuoco – come l’autoscala – che, quindi, hanno dovuto faticare non poco per spegnere il rogo e mettere in salvo altre due persone, rimaste intossicate.


incendio Genova


Secondo alcuni residenti, testimoni, quest’ultima aveva problemi psichici e già in passato aveva provato a dare alle fiamme un materasso. Non si esclude quindi che l’incendio, partito da una camera da letto, abbia a che fare con un gesto volontario. “La ragazza aveva dei problemi, già in passato erano dovute intervenire le forze dell’ordine perché si era barricata in casa, la moglie della vittima invece era morta due anni fa”, raccontano alcuni inquilini.

incendio Genova


Nelle prime ore del mattino gli ultimi tre piani dell’edificio erano ancora inagibili. Ancora non ci sono ipotesi sulle cause che hanno provocato il rogo. Sul posto è anche intervenuta la polizia locale. In corso indagini da parte del nucleo investigativo dei vigili del fuoco per stabilire le cause che hanno fatto sviluppare il rogo e capire, appunto, se ci siano responsabilità personali.

Pubblicato il alle ore 14:39 Ultima modifica il alle ore 14:39