Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Gaetano Alaimo, dottore ucciso da un paziente dopo una lite

Orrore nello studio, paziente uccide il dottore. La scena choc davanti ai pazienti

  • Italia

Choc a Favara, in provincia di Agrigento, dove al culmine di una lite, un medico è stat ucciso da un suo paziente. Gaetano Alaimo è morto dopo essere stato colpito da alcuni spari di pistola all’interno del suo studio di via Bassanesi a Favara.

A sparare sarebbe stato un paziente. Si tratta di Adriano Vetro, 47 anni. L’uomo è stato arrestato qualche ora dopo e avrebbe ucciso Gaetano Alaimo presumibilmente dopo una lite. Come scrive Agrigento Notizia, “in particolare, secondo quanto si apprende negli ultimi minuti, che il medico sia stato assassinato nella sala di attesa davanti ai segretari”.

Leggi anche: Terrore in piazza, donna si dà fuoco: cosa è successo

Gaetano Alaimo, dottore ucciso da un paziente dopo una lite


Gaetano Alaimo, dottore ucciso da un paziente dopo una lite

Il presunto killer è stato rintracciato e fermato dai carabinieri della locale Tenenza e da quelli del nucleo Investigativo del comando provinciale di Agrigento nella sua abitazione. All’interno dell’abitazione, i militari hanno trovato e sequestrato la pistola utilizzata per il delitto di Gaetano Alaimo.

Gaetano Alaimo, dottore ucciso da un paziente dopo una lite

Adriano Vetro, ritenuto l’assassino del cardiologo Gaetano Alaimo, non aveva nessun appuntamento oggi con il medico, che opera al Poliambulatorio di via Bassanesi a Favara. Secondo quanto riportano i quotidiani locali da anni era un paziente del dottore e questo pomeriggio non c’è stata nessuna discussione fra i due, ma pare che ve ne fossero state in passato.

Questo pomeriggio Adriano Vetro si è recato al Poliambulatorio di via Bassanesi a Favara quando era ancora chiuso al pubblico. Poi ha preso la pistola, ha colpito il dotto Gaetano Alaimo alle spalle per poi fuggire. Immediata la chiamata ai soccorsi della segretaria che si trovava nello studio, ma per il dottore non c’è stato niente da fare.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004