Terribile schianto nel tunnel, il bilancio è gravissimo: un morto e quattro feriti. Coinvolte più auto

Terribile incidente nel tardo pomeriggio di ieri, 7 ottobre, nel comune di Fuscaldo nel cosentino. Per cause non ancora chiarite quattro auto sono rimaste coinvolte in un maxi tamponamento lungo la Statale 18 “Tirrena Inferiore” all’interno della galleria ‘S. Pietro e Paolo’ (km 306). Una galleria che si trova subito dopo lo svincolo per Guardia Piemontese Marina ed è la prima delle lunghe gallerie che attraversano il comune del Tirreno cosentino.


Nello schianto ha perso la vita un uomo, un 65enne di Fuscaldo Pietrangelo Scofano, mentre almeno altre 4 persone sono rimaste ferite. Nell’incidente coinvolta anche una coppia di Tortora che viaggiava in auto col figlio di 6 anni. Il tratto, è stato temporaneamente chiuso al traffico. I veicoli sono deviati sulla viabilità locale. Sul posto, oltre ai sanitari del 118m sono presenti le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per provvedere alla gestione del traffico in piena sicurezza e consentire la riapertura della strada nel più breve tempo possibile.

incidente fuscaldo

Fuscaldo piange Pietrangelo Scofano

A rendere più drammatico il bilancio della tragedia di Fuscaldo l’identità della vittima. Pietrangelo Scofano era il cognato di Santino Carnevale e zio di Massimo Carnevale, due dei quattro morti della vendemmia della scorsa settimana a Paola. Era il fratello di Lucia Scofano, la moglie di Santino e mamma di Massimo. Non è ancora stata stabilita la data dei funerali dell’uomo, la notizia della morte del quale si è subito diffusa in città.


incidente fuscaldo


L’incidente di Fuscaldo è solo l’ultimo di una giornata tragica. Ieri mattina all’alba aveva perso la vita nel bolognese una ragazza di 28 anni, Sara Cuomo. La giovane era alla guida di un’utilitaria Kia Picanto, e, per cause da accertare, avrebbe invaso la corsi opposta, mentre sopraggiungeva un pullman, senza passeggeri a bordo.

incidente fuscaldo


Nell’urto l’utilitaria si era incastrata sotto il pullman. La ragazza è stata estratta ancora viva dalla sua vettura dai vigili del fuoco. Nell’impatto ha riportato gravi lesioni. Sara Cuomo era stata trasportata in codice rosso all’ospedale Maggiore di Bologna ma era morta poco dopo l’arrivo. Illeso il conducente della corriera che fortunatamente non aveva nessuno a bordo in quel momento.

Pubblicato il alle ore 12:38 Ultima modifica il alle ore 12:38