“Il professore è morto”. Aprono la porta e la scena choc dopo quel tonfo. Raffaele aveva 65 anni

Ferrara, tragedia all’Università. Un tonfo proveniente dal piano terra dello stabile del dipartimento di Fisica di via Saragat, poi la drammatica scoperta. Steso sul pavimento, lo stimato professore e storica figura del dipartimento di Fisica e Scienze della Terra, Raffaele Tripiccione, 65 anni, non ce l’ha fatta. Choc tra i docenti e gli studenti.

Il suo ateneo esprime cordoglio “per la scomparsa del Professor Raffaele Tripiccione, docente dalle inestimabili doti umane e scientifiche, una perdita incolmabile per Unife. Nella giornata di domani, mercoledì 10 novembre 2021, sono sospese tutte le lezioni del corso di laurea triennale in Fisica e del corso di laurea magistrale in Fisica”.

Ferrara professore Raffaele Tripiccione 65 anni morto

Stando alle prime ricostruzioni della drammatica vicenda, il professore è precipitato cadendo nella tromba delle scale dal quarto piano, poco dopo le 8 del mattino. Il professore ha conseguito la laurea presso l’ateneo pisano nel 1980. Dedito con passione e professionalità ala disciplina, Raffaele Tripiccione è diventato titolare della cattedra di Elementi di Meccanica quantistica e, presso il corso di laurea magistrale, di Quantum Mechanics e Physics of complex systems and laboratory.


Ferrara professore Raffaele Tripiccione 65 anni morto

Una scena straziante poi l’allarme lanciato ai soccorsi. Purtroppo per lo stimato professore dell’Ateneo nulla da fare. E come si apprende sulla pagine de La Nazione, in merito alla drammatica vicenda “rimangono altre due piste. Quella della tragica fatalità, causata magari da un malore che gli ha fatto perdere l’equilibrio mentre si trovava sulle scale. Oppure quella del gesto volontario”.

Ferrara professore Raffaele Tripiccione 65 anni morto
Ferrara professore Raffaele Tripiccione 65 anni morto

Al momento, la salma è stata trasferita alla medicina legale e solo l’autopsia potrà chiarire se il professore sia andato incontro o meno a un malore. Gli inquirenti procedono con gli opportuni rilievi sul posto. Nessun elemento farebbe pensare a un eventuale gesto volontario da parte della vittima.

Pubblicato il alle ore 11:27 Ultima modifica il alle ore 11:27