“Da 24 ore, aiutateci a ritrovarlo”. Ore di angoscia per Federico, l’appello disperato della moglie

Era uscito per fare una camminata e alla moglie aveva detto che sarebbe rientrato per l’ora di pranzo di giovedì 26 agosto. La donna lo ha atteso fino alle 17 poi – preoccupata per non vederlo tornare – ha fatto scattare l’allarme. Non si hanno notizie da giorni di un escursionista di 39 anni, Federico Lugato, originario di Mestre, ma residente a Milano. Dalla sera del 26 agosto, le squadre del Soccorso alpino della Val di Zoldo sono impegnate nella ricerca dell’uomo.

Federico Lugato era partito per un giro ad anello nel Gruppo del Tamer – San Sebastiano (Dolomiti bellunesi) e non ha più fatto rientro a casa. Nella mattinata di venerdì 27 agosto l’elicottero dell’Air Service center, convenzionato con il soccorso alpino Dolomiti Bellunesi, ha portato in quota le squadre della Val di Zoldo, lungo il percorso che da Pralongo sale a Colcerver e arriva al bivacco Baita Angelini. L’escursionista 39enne indossa pantaloni corti grigi o verdi, una felpa blu con sotto una t-shirt rossa o viola.

federico lugato disperso val di zoldo

Si è cercato di restringere l’area di ricerca risalendo, tramite il gestore di telefonia, alla cella agganciata dal cellulare che a tratti suonava inutilmente libero. Il sindaco della Val di Zoldo Camillo De Pellegrin ha lanciato un appello dalla sua pagina Facebook: “Chi si trovava in zona e avesse informazioni utili è pregato di contattare i soccorsi”.


elicottero ricerche

Nel pomeriggio di venerdì 27 agosto hanno a lungo sorvolato la zona l’elicottero dei Vigili del fuoco e quello della Guardia di finanza, proveniente da Venegono e dotato di Imsi Catcher, in grado di captare un cellulare se acceso. Nel tardo pomeriggio l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha effettuato una ricognizione utilizzando il Recco, dispositivo che può segnalare la presenza di apparecchiature come i cellulari o le chiavi delle macchine, e ha trasportato in quota una squadra per verificare un segnale all’altezza del Col del Michiel, squadra che sta ultimando la verifica in questo momento anche se ormai la visibilità è quasi assente.

dolomiti bellunesi
ricerche dolomiti

Le ricerche dell’uomo non hanno ancora dato esito. Era uscito per fare una camminata per una camminata nel Gruppo del Tamer – San Sebastiano lo scorso giovedì 26 agosto, ma non ha più fatto ritorno a casa. La moglie – preoccupata perché il marito avrebbe dovuto fare rientro all’ora di pranzo – ha fatto scattare l’allarme.

Pubblicato il alle ore 11:41 Ultima modifica il alle ore 11:41