Federico Coria Morto Chef Milano

“Spegnete i fornelli”. Lo chef sconfitto da una grave malattia: era conosciuto in Italia e all’estero

Una bruttissima notizia ha lasciato tutti nello sconforto più assoluto. Federico Coria, conosciuto da tutti con il nome di Chicco, è deceduto nelle scorse ore all’età di 54 anni. Nella sua vita la cucina è stata la grande protagonista, infatti era noto dappertutto per le sue doti professionali di chef. Non a caso era in grado di lavorare in ristoranti di altissimo livello, vere e proprie eccellenze della nostra Penisola. Aveva inoltre partecipato a diverse gare non solo nazionali ma anche mondiali.

Oltre ad essere un grandissimo chef, Federico Coria aiutava i giovani a intraprendere il suo stesso mestiere. Infatti, tantissimi nuovi chef devono ringraziare lui se sono poi riusciti a farsi strada in Italia. Era affetto da una malattia molto grave e il suo quadro clinico aveva subito un peggioramento repentino. Era stato trasferito nel reparto di rianimazione dell’ospedale ‘Niguarda’ della città di Milano. Nonostante le cure dei medici, per lui non c’è stato più niente da fare ed è stato sconfitto dal brutto male.

Federico Coria Morto Chef Malattia Milano

Il povero Federico Coria era nato a Martinengo e già da quando era piccolo aveva sempre manifestato un enorme interesse per il mondo della ristorazione. Ha lavorato per più di quarant’anni in locali rinomati: si ricordano soprattutto il ‘Cappello d’Oro’ di Bergamo, l”One Restaurant’ di Dalmine e il ‘Castello di Valverde’ sempre a Bergamo per citarne solo alcuni. Ma si è anche recato al di fuori dell’Italia in più di un’occasione e dunque non era apprezzato solamente nel territorio lombardo e italiano.


Federico Coria Morto Chef Malattia Milano

Soltanto due anni fa, nel comune di Montello, Federico Coria si era reso protagonista dell’inaugurazione dell’attività commerciale ‘Borgogna’ a Villa Monticelli. Sono stati scritti tantissimi messaggi sui social network per salutare un’ultima volta il grande cuoco e omaggiarlo per la sua straordinaria carriera lavorativa. Da segnalare soprattutto la nota stampa, pubblicata dalla Nazionale Italiana Cuochi. Per il mondo culinario si tratta infatti di una perdita gravissima perché la nostra nazione ha perso un’eccellenza nel suo campo.

Questo il commosso saluto a Federico Coria da parte della Nazionale Italiana Cuochi: “La Nazionale italiana Cuochi rappresenta e ha rappresentato negli anni, oltre all’unione di capaci professionalità, un gruppo di persone che insieme hanno condiviso e condividono un percorso di vita e di crescita personale e umana. Federico Coria ha contribuito nell’arricchire questo percorso e questa crescita, con le sue grandi capacità ed il suo spirito di gruppo”.

Pubblicato il alle ore 19:11 Ultima modifica il alle ore 19:11