Falso medico interveniva in tv come virologo: denunciato. Era un volto noto di Mediaset, Rai e La7

Effettuava tamponi, prelievi di sangue per il rilevamento del Covid-19, anche per conto di enti pubblici, e spesso ospite in televisione per parlare della pandemia da coronavirus ma non aveva qualsiasi titolo all’esercizio della professione medica. Per questo motivo l’uomo è ora indagato dalla Procura di Torino per esercizio abusivo della professione medica e attivazione di un centro medico non autorizzato.

Negli ultimi mesi l’uomo era stato intervistato in molte trasmissioni Rai, Mediaset e La7 per la sua campagna di screening a tappeto dei comuni lombardi e spesso era stato protagonista di accesi diverbi. Nei confronti dell’imprenditore i carabinieri del Nas hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare che prevede nell’interdizione temporanea dall’esercizio di attività professionali o imprenditoriali.


L’imprenditore di Vercelli Andrea Adessi, 53 anni, titolare di Onilab, società con sede in via Mameli, in pieno centro, che effettuava tamponi per il rilevamento del Covid e spesso presenziava in tv nella veste di virologo, è ora indagato per i reati di esercizio abusivo della professione medica e attivazione di un centro medico non autorizzato.

L’attività di indagine, iniziata nel gennaio scorso a seguito della segnalazione di un cittadino fatta sia all’Arma che all’Asl di un laboratorio nel centro vercellese attivo nell’effettuazione di tamponi per il rilevamento del Covid, è stata coordinata dal sostituto procuratore Carlo Introvigne della locale Procura della Repubblica e finalizzata al contrasto dell’abusivismo sanitario.

Dagli accertamenti dei carabinieri del Nas è emerso che la società di Andrea Adessi, formalmente impegnata nel commercio di prodotti farmaceutici, aveva avviato fin dall’inizio della pandemia una propria attività di screening legata al Covid-19 facendo direttamente i tamponi rapidi e molecolari e i prelievi venosi anche per conto di numerosi enti pubblici. Cosa che in realtà non avrebbe potuto fare.

“Non ce la faccio più”. Crollo e crisi di nervi all’Isola dei famosi. La naufraga è un fiume di lacrime