“C’è stato un incidente”, ma quando arrivano i carabinieri trovano Fabrizio, 50 anni, con un colpo di pistola alla schiena

Sembrava un incidente, quello di stasera in via della Tartaruga, Bella Farnia, vicino a Sabaudia, in provincia di Latina, ma quando gli agenti della stradale e i carabinieri sono arrivati sul posto hanno capito immediatamente che era un omicidio. Il giovane è stato raggiunto alla schiena da almeno un colpo di pistola ed è crollato a terra in via Tartaruga. Sul posto sono arrivati i carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale, guidati dal maggiore Antonio De Lise e con il passare dei minuti il quadro si è fatto più chiaro.

Lo hanno ucciso, prima di cena (intorno alle ore 20), con un colpo di pistola alla schiena mentre era in sella a un motoveicolo: uno Scarabeo 50 Aprilia. Ma la vittima, Fabrizio Moretto, 50 anni, rimanda a un altro omicidio, quello di Erik D’Arienzo, il ragazzo di 28 anni che la sera del 30 agosto scorso fu trovato sul ciglio della strada, all’altezza del chilometro 83 sulla Pontina, in condizioni gravi tali da portarlo alla morte nel giro di una settimana. (Continua a leggere dopo la foto)


Quella sera, a guidare il motorino era proprio Moretto che aveva sempre sostenuto che Erik fosse morto per via di un incidente stradale. Una versione a cui in pochi avevano creduto, e di certo non inquirenti e investigatori che indagavano sulla morte del fratellastro del noto criminale Angelo Travali e figlio di Ermanno D’Arienzo detto “Topolino”. (Continua a leggere dopo la foto)

Fabrizio Moretto, che pare essere caduto sotto i colpi dell’arma da fuoco in via della Tartaruga, tra Bella Farnia e Borgo San Donato, era stato interrogato dalla Procura di Latina. Insieme a lui, è indagato anche Michele Mastrodomenico di San Felice. È probabile che le indagini si concentrino, ora, per stabilire se i due omicidi siano legati. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Le indagini affidate al Nucleo Investigativo dell’Arma dei Carabinieri guidati dal maggiore Andrea De Lise, col supporto del Comando Stazione di Sabaudia. A coordinare gli investigatori il sostituto procuratore della Procura di Latina Andrea D’Angeli.

Ti potrebbe anche interessare: “Stai mentendo!”. GF Vip, lo scontro si fa rovente tra Maria Teresa e Samantha De Grenet. E succede davvero di tutto

Pubblicato il alle ore 07:44 Ultima modifica il alle ore 07:46