Decapita la colf, ucciso dalla polizia. Vestito horror

Una donna decapitata e il suo assassino ancora in casa con la mannaia sporca di sangue in mano. Una scena da film horror che si è consumata questa mattina in via Birmania, all’Eur. Poco dopo le 11, i vicini hanno chiamato il 113 per segnalare grida e trambusto in un villino. Gli agenti hanno trovato la porta dell’abitazione chiusa. Sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno aperto la porta. In terra una scena raccapricciante: il cadavere della colf colpita da diverse coltellate e decapitata. All’interno anche l’assassino, vestito in mimetica e con in faccia una maschera, stile horror. L’uomo si è scagliato con una mannaia contro gli agenti delle volanti. Quest’ultimi sono stati costretti a sparare mentre cercava di fuggire in auto. L’assassino è stato ferito da un colpo di pistola. E’ stato trasportato da un’ambulanza al Sant’Eugenio dove è arrivato morto.