Inferno di fuoco sulla statale, prima lo schianto poi l’esplosione. Quattro ambulanze sul posto

Un boato che ha squarciato il silenzio di un pomeriggio estivo. Un’autocisterna di GPL è esplosa sulla statale 655 che collega Foggia con Candela. Erano da poco passate le 14.30. Dalle prime informazioni sembra che la causa si stata un tamponamento tra l’autocisterna e un altro mezzo. Le strade limitrofe sono chiuse al traffico su entrambi i sensi di circolazione, come informa l’Anas. A quanto pare l’esplosione ha incendiato alcuni campi che si trovano nell’area.


Ferito il conducente di una bisarca che ha tamponato l’autocisterna. C’è stato un primo sversamento di liquidi, poi – ricostruiscono i vigili del fuoco – si è verificata l’esplosione. Quest’ultimo è stato trasportato d’urgenza al Policlinico Riuniti di Foggia. Al momento non si conoscono le condizioni di salute dell’uomo. Miracolosamente illeso invece il conducente dell’autocisterna. È stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso che nel giro di poco è arrivato sul posto.

incidente foggia

Stando alle prime informazioni, sul posto ci sono 4 ambulanze ma solo un uomo sarebbe rimasto ferito. Al momento le arterie stradali limitrofe sono interdette al traffico. Ad evitare la strage la presenza sul posto di una squadra dei vigili del fuoco, impegnati nello spegnimento di un incendio di sterpaglie. Subito dopo il tamponamento tra i mezzi pesanti c’è stato uno svernamento di liquidi.


incidente foggia


Pochi istanti dopo si è verificata la deflagrazione, a seguito della quale pezzi di carrozzeria sono arrivati oltre 400 metri più distanti. Distrutti dalle fiamme anche un mezzo dell’Anas. Sul posto stanno operando alcune squadre dei vigili del fuoco, i sanitari di quattro ambulanze, l’elisoccorso e la polizia.

incidente foggia


L’esplosione è stata talmente forte che alcuni pezzi di lamiera sono stati scagliati a oltre 400 metri di distanza. Oltre all’autocisterna e alla bisarca è stato completamente distrutto dalle fiamme anche un mezzo dell’Anas. Nelle prossime ore potrebbero esserci nuovi dettagli.

Pubblicato il alle ore 17:53 Ultima modifica il alle ore 17:54