gianvito zizzi

“Era lì per il suo sogno”. Gianvito muore a 28 anni: una scelta coraggiosa e il successo. Lascia la giovane moglie

Ha perso la vita a soli 28 anni, con una carriera avviata alla grande e una giovane moglie. Gianvito Zizzi, di Martina Franca, in provincia di Taranto, in Puglia, è morto a Bangkok in un incidente stradale mentre era in sella alla sua moto. 

Secondo quanto riportano i quotidiani pugliesi che hanno riportato la notizia della morte di Gianvito Zitti, le cause e la dinamica dell’incidente sono in via di ricostruzione. Il ventottenne si era trasferito nella capitale thailandese per fare il manager nel settore della ristorazione e grazie alla sua bravura era riuscito a trovare lavoro in un ristorante italiano molto conosciuto. Gianvito Zizzi era manager di un gruppo importante del settore della ristorazione. Sempre nell’ambito culinario condivideva questa passione insieme al fratello Domenico,  più grande di lui di tre anni, che invece abitava a Tokyo. 

motorcycle

 Il cordoglio, dopo lo choc della notizia, arriva da tantissime persone che avevano visto il grande talento del giovane della Valle d’Itria: “Un giovanissimo ambasciatore di Puglia nel mondo, fiero collega della ristorazione di livello all’estero e soprattutto un grande e stimatissimo Amico!”, è il messaggio del presidente della Fondazione Sommelier Puglia, Giuseppe Cupertino.


motorcycle

“Un orgoglio nazionale che oggi perdiamo in quella stessa Bangkok che tanto aveva amato e che lo aveva visto diventare stellare”, si legge ancora. “Gianvito era e sarà per sempre un ragazzo unico, miliardi di qualità tra cui il sorriso, lo sport, la famiglia e la voglia di lavorare”,  Sono invece le parole di Ciccio Marraffa, maestro di danza. 

“Aveva scelto la ristorazione – spiega ancora il maestro di danza  – come suo fratello per realizzarsi. Infatti aveva dato spettacolo ovunque nel mondo sia andato a lavorare. Gianvito era unico, un campione”. 

Pubblicato il alle ore 13:15 Ultima modifica il alle ore 13:15