“È morto così”. Tre mesi dopo il pauroso incidente che gli è costato la vita, sulla storia del europarlamentare della Lega Nord Gianluca Buonanno sembra essere calato definitivamente il sipario. Ecco come sono andate davvero le cose

 

“Sulla Pedemontana, tra Mozzate a Solbiate, il 5 giugno moriva in un incidente stradale l’europarlamentare della Lega Nord Gianluca Buonanno – scriveva Alessandro Lattanzio – secondo il sito Qui Como, Buonanno era sceso e a fianco della propria auto, ferma sulla corsia di emergenza, quando un’altra vettura l’investiva uccidendolo.

In totale furono coinvolte tre auto almeno nell’incidente, con tre persone a bordo, oltre a Buonanno e alla moglie…


(continua dopo la foto)

{loadposition intext}

Due dei passeggeri erano inglesi che avevano subito solo leggere ferite. Di tali inglesi, ovviamente, non si sa altro, se non che in seguito i media mettevano loro di fianco a un’auto ferma in corsia d’emergenza, e non più Buonanno”. Una teoria, quel del complotto, che aveva fatto proseliti e stuzzicato la fantasia di molti arrivati a tirare in ballo terroristi arabi, libici e quant’altro.

(continua dopo la foto)

A mettere la parola fine su versioni fantasiose e illazioni ci ha pensato il pm Luca Pisciotta, firmando la richiesta di archiviazione del fascicolo. Nessuna conseguenza per il guidatore della Mercedes che trasportava alcuni turisti inglesi a Malpensa, centrata in pieno dalla vettura d Buonanno.

A uccidere il popolare politico della Lega Nord, sindaco di Borgosesia, è stata una distrazione mentre stava viaggiando a 100 km/h: probabilmente stava cercando il telefonino scivolato sotto il sedile per rispondere a una chiamata e ha perso il controllo dell’auto, che ha iniziato a sbandare verso destra fino a travolgere l’auto di turisti ferma sulla corsia d’emergenza da soli 47 secondi. Insomma, i complottisti possono dormire sonni tranquilli.

“È morto come Gianluca Buonanno”. Choc, un altro incidente stradale spezza la vita del politico. Le immagini dello schianto sono impressionanti

Pubblicato il alle ore 12:35 Ultima modifica il alle ore 11:28