Doriana Scardigno Morta Dentista Malore

Malore improvviso dal dentista, Doriana muore a 42 anni. Inutili i soccorsi del 118

Un dramma con ancora dei punti oscuri ha sconvolto un’intera comunità. Doriana Scardigno di 42 anni è morta improvvisamente dopo un malore, mentre si trovava dal dentista. Il decesso è dunque avvenuto all’interno dello studio medico, prima di doversi sottoporre ad un’anestesia per una visita. Ma quando le sarebbe stata iniettata una pre-anestesia, il suo cuore si è fermato da un momento all’altro e immediatamente è scattato l’allarme con l’arrivo sul posto dei soccorritori.

I sanitari del 118 hanno subito cercato di salvare la vita a Doriana Scardigno, praticandole tra l’altro 40 minuti di manovre di rianimazione nella speranza di farle riprendere il battito cardiaco. Ma tutti i tentativi sono andati a vuoto e la 42enne è spirata. Resta lo choc da parte dei familiari e di tutta la sua città di origine, che non riesce proprio a capacitarsi di questa fatalità. Ovviamente è stata subito avviata un’inchiesta per risalire alle cause che hanno portato alla scomparsa della sfortunata donna.

Doriana Scardigno Muore Corato Dentista Malore

Per provare a fare chiarezza sul decesso di Doriana Scardigna, morta a Corato, in provincia di Bari, è stato indagato il dentista come atto dovuto proprio per portare avanti gli accertamenti necessari alla ricerca della verità. Non è chiaro infatti se ci possano essere responsabilità da parte del dottore, che potrebbe aver causato inavvertitamente uno choc anafilattico alla donna, o se invece il dentista sia totalmente estraneo e quindi la dipartita della donna sia solamente un tragico scherzo del destino.


Doriana Scardigno Morta Dentista Malore Corato

Sul posto sono dunque arrivati anche i carabinieri di Corato e Molfetta, quest’ultimo paese natio di Doriana Scardigno. Spetta alla procura di Trani indagare dettagliatamente sull’episodio fatale. Lungo e commovente un post pubblicato da un’amica della 42enne, che ha voluto parlare così della vittima: “Sono le 3.30 di un quasi venerdì gelido e pungente. Avete presente una lama affilata che con precisione maniacale squarcia il vostro cuore? Quella lama ha trafitto me, togliendo la luce immensa che Doriana sapeva regalare”.

L’amica di Doriana Scardigno ha aggiunto: “Progettava i sogni degli altri, i suoi un po’ meno. Era maniaca della bellezza, dei tramonti e delle foto artistiche; era colorata perché la sua anima lo era, essendo irrequieta e ribelle. Una mezza pazza di architetto stravagante che mi mancherà come l’aria. Il tuo cuore si è fermato all’improvviso, sappi che per qualcuno eri un pezzo di mondo”. Sarà l’autopsia a fugare adesso ogni dubbio.

Pubblicato il alle ore 17:11 Ultima modifica il alle ore 17:11