“È successo mezz’ora prima”. Dora Lagreca, cosa emerge sulla 30enne morta cadendo dal balcone

È indagato per istigazione al suicidio il fidanzato di Dora Lagreca, la giovane di 30 anni originaria di Montesano sulla Marcellana (Salerno), morta a Potenza nella notte tra venerdì e sabato scorso dopo essere caduta da un balcone al quarto piano. Antonio Capasso ha raccontato ai Carabinieri di aver cercato di fermare la fidanzata ma di non esserci riuscito. È stato poi lo stesso Capasso a chiamare i soccorsi. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza.

A Storie Italiane, il programma condotto da Eleonora Daniele, si parla del caso. Sono state raccolte diverse testimonianze delle amiche di Dora Lagreca: la ragazza lavorava come assistente scolastica si sarebbe buttata dal balcone della palazzina di Potenza dopo un brutto litigio con il fidanzato. Una delle amiche della30enne racconta il rapporto tra la ragazza e il suo compagno: “Lei non mi ha mai detto che le aveva messo le mani addosso, ma erano molto scontrosi e quando litigavano lo facevano molto pesantemente e succedeva spesso”. Tesi confermata dagli stessi vicini la notte della morte della giovane: “Lui era geloso e possessivo, gli controllava il telefono e non si fidava di lei. Lei ha provato a distaccarsi, poi lui le prometteva che cambiava e lei ci ricascava. Hanno sempre litigato”, conclude.

dora lagreca morta potenza

Un’altra amica dice: “Io sapevo che avevano vissuto insieme per un poco, ma poi avevano deciso di separarsi e abitavano ognuno a casa sua per capire come andavano le cose tra loro. Io non credo al suicidio, per come la conosco io era una cosa impossibile, lei aveva voglia di vivere”. Poi racconta incredula: “Ma poi come è possibile, a mezzanotte e mezza mi manda un video in cui si divertiva, come posso pensare che mezz’ora dopo abbia scelto di suicidarsi?”.


dora lagreca morta potenza

Una terza persona, molto vicina a Dora Lagreca aggiunge: “Lei voleva un figlio con questo ragazzo anche se non erano in rapporti idilliaci. Lui era troppo possessivo, le diceva che non doveva fare delle cose, se sapeva che dove andava c’era l’ex lui era geloso e le impediva di andare. Va detto che anche lei era molto gelosa”.

dora lagreca morta indagini
dora lagreca morta indagini

In studio poi si discute dei post sulla violenza scritti dalla ragazza su Facebook, ma l’inviata del programma chiarisce quello che è emerso dalle prime indagini. I post infatti non sarebbero stati riferiti a sé stessa, ma a una serie di vicende di cronaca che avevano colpito la 30enne. Erano anche presenti dei suoi commenti e pensieri espressi sui social in merito al desiderio di avere una famiglia con il suo compagno, di costruirci un futuro e farci dei figli.

Pubblicato il alle ore 13:40 Ultima modifica il alle ore 13:40