Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Medusa killer, Caravella portoghese nei mari italiani, donna in terapia intensiva. Come riconoscerla

  • Italia

La chiamano Caravella Portoghese e si tratta di un animale marino la cui presenza in mare nella stagione estiva rischia di creare non pochi problemi ai bagnanti. Guardandolo a prima vista potrebbe sembrare una medusa, è in realtà un sifonoro, ovvero una colonia di polipi e meduse che vive galleggiando sulla superficie dell’acqua ma che ha dei lunghi tentacoli che nasconde in acqua e che possono raggiungere i 30 metri di lunghezza. A rappresentare un pericolo per gli uomini che vengono in contatto sono i lunghi tentacoli che possono provocare reazioni anche piuttosto serie.

È quanto accaduto ad una bagnante di Catania che è attualmente ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Policlinico San Marco. Stando a una prima ipotesi la donna potrebbe essere stata punta proprio dalla Caravella Portoghese come ha fatto sapere il primario del nosocomio Benedetta Stancanelli: “Sintomi così importanti e lesioni cutanee caratteristiche sulla schiena, sui glutei e sulle gambe lasciano immaginare che si tratti proprio della puntura di una Caravella portoghese”.

caravella portoghese donna punta


Donna punta dalla Caravella Portoghese: è in terapia intensiva

In seguito le condizioni della donna, anche a causa di pregresse patologie, si sono notevolmente aggravate nel giro di poche ore: ha iniziato ad avvertire cefalea, astenia, vomito, attacchi di panico, difficoltà respiratorie e una notevole aritmia cardiaca l’hanno costretta al ricovero in ospedale dove è ora affidata alle cure dei medici. Va detto che non si tratta di un caso isolato, ma probabilmente di quello più grave: infatti è importante sottolineare che non sempre i sintomi di una puntura della Caravella sono gravi, ma spesso possono risolversi spontaneamente nel giro di qualche giorno come accade per i morsi di medusa.

caravella portoghese donna punta ospedale catania

Nei giorni scorsi l’animale marino, il cui nome scientifico è Physalia physalis, è apparsa spesso nei mari italiani, soprattutto nelle acque siciliane. La sua presenza nel Mar Mediterraneo risale alla metà dell’800 ma negli ultimi anni il numero di Caravalle Portoghesi è notevolmente aumentato e, pur senza creare allarmismi, è considerato, anche dall’Università di Catania “una delle creature marine più pericolose che un bagnante possa incontrare nel nostro mare”.

caravella portoghese donna punta
caravella portoghese donna punta

La Caravella Portoghese è lunga tra i 9 e i 30 centimetri, alta fino a 15, prevalentemente trasparente con delle tinte che variano tra il blu, viola, rosa o malva. I tentacoli possono raggiungere i 30 metri di lunghezza, per questo è considerato l’animale più lungo del mondo. I tentacoli possono provocare ferite sanguinanti e persino lo choc anafilattico nei soggetti più sensibili ai 10 tipi di veleno contenuti nei tentacoli. Nella maggior parte dei casi la puntura di una Caravella Portoghese provoca un forte dolore che scompare dopo alcune ore.

Dramma in piscina, muore bimbo di 4 anni: il decesso prima dell’arrivo dei medici


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004