Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Divorzio, da oggi è più semplice dirsi addio. Ecco cosa cambia

Momento particolare per chi avesse intenzione di porre fine al proprio matrimonio. Entrano infatti in vigore le nuove norme sul divorzio: mai più attese strazianti in tribunale, basterà solo rivolgersi direttamente all’avvocato che avvierà le procedure necessarie. La riforma riuscirà ad alleggerire il carico di lavoro dei tribunali ma anche la vita di coloro che hanno deciso di chiudere un matrimonio senza litigare. La normativa riguarda esclusivamente le coppie senza figli o con figli maggiorenni. Non riguarderà invece i genitori di minorenni o portatori di handicap. Tuttavia, la “procedura della negoziazione assistita di un avvocato” non accorcia i tempi dalla separazione al divorzio che rimangono i tre anni. Per cambiare questo aspetto della procedura occorrerà dunque attendere le sorti del progetto di legge sul divorzio breve, in discussione in Parlamento. La nuova legge può interessare coloro che si sono separati da almeno tre anni davanti al giudice e che ora possono concludere il divorzio passando dall’avvocato o dall’ufficiale dello stato civile del Comune dove è stato iscritto o trascritto il matrimonio. Lo schema prevede che l’avvocato che riceverà la richiesta di sciogliere il matrimonio (separazione o divorzio) dovrà entro dieci giorni inviare la documentazione al comune di riferimento. Le stesse norme di semplificazione interessano anche le coppie che chiedono di cambiare le condizioni della separazione o del divorzio.



Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004