Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Dentista non applica le norme di igiene: 22mila pazienti a rischio epatite e Hiv

Una storia assurda, con rischio di infezione per migliaia di pazienti assolutamente evitabile se fossero state adottate tutte prescizioni e precauzioni imposte dalla legge. Il caso di un dentista riportato la stampa britannica sta terrorizzando tutti i suoi pazienti degli ultimi anni. Le autorità hanno lanciato una massiccia campagna di controllo su migliaia di pazienti di un dentista: il medico, durante i suoi 32anni di attività, non avrebbe mai applicato nemmeno le più elementari misure sanitarie. E ora il timore è che qualcuna delle 22mila persone passate in tre decenni sulla sua poltrona possa aver contratto infezioni come l’epatite B e C, se non addirittura l’Aids.
Il dentista, il 60enne Desmond D’Mello, titolare della Daybrook Dental Pratice di Gedling, nel Nottinghamshire, era stato sospeso a giugno quando un suo collaboratore aveva denunciato alle autorità le carenze sanitarie dello studio, filmando di nascosto per tre giorni l’attività del medico. D’Mello nelle riprese viene mostrato mentre interviene sulla bocca dei pazienti senza nemmeno curarsi di lavare le mani, e utilizzando lo stesso strumento su più pazienti senza sterilizzarlo. Non a caso viene definito il più grande richiamo di pazienti in tutta la storia della sanità britannica.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) รจ una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004