Denise Pipitone Testimonianza La Vita in diretta Anna Corona Manutentore Hotel

“Affidata a qualcuno che sta molto bene”. Denise Pipitone, nuove indiscrezioni dall’ex pm Maria Angioni

Denise Pipitone, Quarto Grado torna sul caso della bambina scomparsa da Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, il primo settembre del 2004 quando aveva solo quattro anni.  Dopo il caso di Olesya Rostova, la giovane russa che dalla tv russa aveva lanciato un appello per trovare la sua famiglia biologica, si sono aperti nuovi scenari e dopo mesi stanno saltando fuori nuovi tasselli che potrebbero servire a comporre il difficile puzzle. Come ormai noto, la prima pista seguita dagli inquirenti dopo la denuncia di scomparsa è quella familiare, tra la nuova e la vecchia famiglia del padre di Denise, Pietro Pulizzi, ex marito di Anna Corona e padre di Jessica Pulizzi, assolta dall’accusa di rapimento. E la pista rom è quella a cui oggi gli inquirenti stanno lavorando.

Gli ultimi giorni sono stati ricchi di colpi di scena, con la testimonianza di Mariana Trotta che diceva di aver riconosciuto la donna del video girato da Grieco alla stazione di Milano e la testi dell’ex pm Angioni, secondo la quale Denise Pipitone sarebbe viva, sposata e con un figlio.

“Siamo riusciti, io e altre due donne molto colte e intelligenti, ad individuare una persona che pensiamo sia Denise. Ha una figlia. Ho passato tutto all’avvocato Frazzitta e alla Procura. Ho la personale certezza che Denise sia viva. Si tratta di una famiglia, non per forza rom, difficilmente controllabile”, ha detto l’ex pm. 


“Non sta con componenti della famiglia allargata ma ci siamo arrivati proseguendo tale pensiero. – ha proseguito l’ex pm del caso Denise Pipitone – Temo sia per la sua sicurezza fisica che per il suo nucleo familiare perché è probabile che non lo sappia. Temo che non lo sappia la figlia e che non lo sappia il marito. Denise vive in un contesto ‘internazionale’ familiare molto sereno, sono persone che vivono bene”, ha detto Maria Angioni a Storie italiane.

Il pubblico ministero a Marsala tra il 2004 e il 2005, titolare dell’inchiesta, è tornata a parlare a Quarto Grado. “La mia idea è che Denise sia viva perché non ci sono elementi che provino che è morta. Secondo la mia idea qualcuno l’ha sistemata affinché stia bene. Penso che sia stata collocata in qualche famiglia, ma in un contesto internazionale”, ha detto la Angioni ai microfoni di Gianluigi Nuzzi. Intanto la Procura sta esaminando nuovamente i movimenti di Anna Corona all’hotel Ruggero II, dove lavorava l’ex moglie del padre biologico di Denise.

Pubblicato il alle ore 09:44 Ultima modifica il alle ore 09:44