“Era lei”. Denise Pipitone, spunta il nuovo video su Danas. La rivelazione dei Ris

ne alla trasmissione russa ‘Lasciali parlare’. Al termine di una serie di puntate sul caso – che avevano visto anche la partecipazione di Giacomo Frazzitta, l’avvocato della mamma di Denise, Piera Maggio – il gruppo sanguigno di Olesya era poi risultato diverso da quello della bimba scomparsa da Mazara del Vallo spegnendo così le speranze che si erano accese al momento della segnalazione del caso della ragazza a Chi l’ha visto.

Una storia dai contorni torbidi, che ogni giorno si arricchisce di un particolare in più. Alla luce delle nuove indagini, infatti, due persone sono state indagate per sequestro di persona: Anna Corona e Giuseppe Della Chiave. Anna Corona è l’ex moglie di Piero Pulizzi, padre biologico di Denise Pipitone, Alice e Jessica Pulizzi, definitivamente prosciolta dall’accusa di aver rapito la sorellastra.  Giuseppe Della Chiave è invece il nipote di Battista Della Chiave, il sordomuto testimone oculare (deceduto) che avrebbe visto Denise Pipitone in braccio al nipote all’interno della falegnameria dove il giorno della scomparsa della figlia di Piera Maggio partì una telefonata di Anna alla la madre, nel corso della quale avrebbe detto all’anziana signora di mettere in allerta le figlie, Jessica e Alice, perché stava succedendo qualcosa di molto grave. 

Denise Pipitone video Danas


A quarto Grado si è tornati a parlare del video girato da Felice Grico, la guardia giurata che nel 2004 filmò una bambina molto somigliante a Denise Pipitone in compagnia di una donna di etnia rom. Quella fatta dalla guardia giurata di Milano resta ancora oggi l’unica segnalazione attendibile. “La dovevo fermare, mi sarei tolto ogni dubbio. Chiesi di inventare una scusa per poterlo fare, mi dissero di no. Ero nervoso, non sapevo come agire. Se l’avessi bloccata e non era lei sarei finito nei guai”, aveva spiegato poche settimane fa Grieco in una intervista rilasciata a Eleonora Daniele.

La bimba avvistata in compagnia di alcuni rom e filmata da Felice Grieco sembra avere un accento tipicamente siciliano e la cosa è stata confermata anche da Giacomo Frazzitta, l’avvocato di Piera Maggio. Il programma Quarto Grado ha dunque acceso i riflettori sulle immagini di una bambina apparse in un video, che evidenzierebbe la piccola in compagnia di una donna rom e un bambino che suonava la fisarmonica mostrando anche una parte inedita del video.

“Mi accorsi subito che era lei, le somigliava molto e in più aveva un graffietto sotto l’occhio, sulla guancia. Le ho chiesto se voleva qualcosa da mangiare e lei mi ha risposto che voleva la pizza. Poi però mentre stava per venire con me per entrare nella panetteria l’hanno chiamata ed è andata via”, ha raccontato poi Felice Grieco. Il suo video era stato poi consegnato dalla pm Maria Angioni ai Ris. Secondo gli esperti “esiste un’elevata compatibilità morfoscopica” tra Denise Pipitone e la bimba dei video. I tratti somatici compatibili sono infatti 7: la forma delle sopracciglia, gli occhi, la forma tonda del viso, le guance paffute, naso mento e labbra. Dello stesso avviso l’ex pm Maria Angioni: “Con alta probabilità è lei”.