“Sono senza parole”. Denise Pipitone, è successo dopo il brutto colpo su Olesya. L’emozione di Piera Maggio

Continua la battaglia di Piera Maggio per ritrovare la figlia Denise Pipitone, scomparsa i 1 settembre del 2004 da Maraza Del Vallo.  Il caso è tornato alla ribalta
grazie a ‘Chi l’ha visto?” che ha trattato il caso di Olesya Rostova, la ragazza che dalla trasmissione russa ”Lasciali parlare” ha chiesto aiuto per ritrovare la sua famiglia biologica. Un caso balzato alle cronache italiane per la forte somiglianza della 21enne con Piera Maggio, la mamma di Denise.

La giovane ha raccontato di essere stata rapita da piccola. Trovata, quando aveva appena cinque anni in una stazione in compagnia di una nomade è stata poi affidata a un orfanotrofio. Da qui la segnalazione a ‘Chi l’ha visto?’ da una telespettatrice russa da anni residente in Italia e che ha associato la storia della 21enne a quella di Denise Pipitone, scomparsa da 17 anni. (Continua a leggere dopo la foto)


In questi anni le segnalazioni su possibili ritrovamenti di Denise Pipitone sono state tantissime, ma non c’era mai stata una pista così importante come questa che porta in Russia, con tanto di storia analoga e foto che mostra una somiglianza davvero impressionante con Piera Maggio. Ma la verità è venuta a galla quando, durante la puntata di ‘Lasciali parlare’ andata in onda mercoledì 7 aprile l’avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta, ha ricevuto la notizia del gruppo sanguigno di Olesya, che non combacia con quello di Denise Pipitone. (Continua a leggere dopo la foto)

“Siamo veramente dispiaciuti che il gruppo sanguigno di Olesya non sia quello di Denise. Era un passaggio fondamentale da fare”, ha affermato ancora Frazzitta aggiungendo: “Adesso sarà la Procura di Marsala ad occuparsene”. Niente da fare quindi per Piera Maggio, che continua la sua battaglia per ritrovare la sua Denise, ormai scomparsa da 17 anni. Ora che la segnalazione dalla Russia è stata archiviata, in tantissimi stanno cercando di aiutare Piera Maggio a ritrovare la sua bambina.

La speranza della donna è quella di poter riabbracciare un giorno Denise e in questi anni non si è mai data per vinta, lanciando appelli dalle trasmissioni tv e dai social, dove in questi minuti è stato organizzato una flash mob virtuale per mantenere alta l’attenzione e far andare di tendenza l’hashtag #denisepipitone. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Tantissimi gli utenti che stanno condividendo le locandine dell’iniziativa, tra i quali molti vip, ai quali sono arrivati i ringraziamenti di Piera Maggio: “Siamo venuti a conoscenza del #Flashmob per mandare in tendenza l‘hashtag #DenisePipitone #LiberateDenisePipitone Smiling face with 3 hearts Grazie di cuore, siete meravigliosi e preziosi per noi. Oggi alle ore 19 “Flashmob per Denise” http://cerchiamodenise.it”, ha scritto la mamma di Denise.

“È mio figlio, lo vedo dalla cicatrice”. Scomparsa Mauro Romano, per mamma Bianca è il personaggio famoso: le foto