“Ora è il momento”. Denise Pipitone, il gesto forte della mamma Piera: “Non può finire così”

Si terrà il prossimo 23 novembre l’udienza davanti al gip sulla richiesta avanzata dalla procura di Marsala di archiviazione delle nuove indagini relative al caso della scomparsa di Denise Pipitone, la bimba scomparsa 17 anni fa da Mazara del Vallo. I legali della famiglia della bambina hanno depositato richiesta di opposizione. Nei mesi scorsi erano finiti nella lente di ingrandimento delle indagini Anna Corona, la mamma di Jessica Pulizzi, sorellastra della piccola scomparsa, processata e assolta in tutti i gradi di giudizio dall’accusa di concorso in sequestro di minore, e Giuseppe Della Chiave, nipote di Battista, il testimone sordomuto che aveva raccontato di averlo visto Denise su uno scooter il giorno della scomparsa.

“Se la scelta fosse quella dell’archiviazione – aveva detto qualche giorno fa l’avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta – noi l’accetteremmo. Indipendentemente da ciò, vorremmo che continuassero le ricerche”. La stessa mamma di Denise Pipitone era intervenuta sui social: “Se Denise non si è rapita da sola, allora, chi sono i colpevoli? Cortesemente, questo vorremmo che chi di dovere ce lo spieghino, e non solo a noi genitori, ma a l’Italia intera Chi sono questi ladri di Bambini? Dov’è Denise?”, scriveva il 5 ottobre scorso.

denise pipitone appello piera maggio

Le parti civili (Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori di Denise, rispettivamente rappresentati dagli avvocati Giacomo Frazzitta e Piero Marino) puntano anche sull’intercettazione di Anna Corona (di Anna Corona: “Lo vuoi sapere cu fu tanno? Io cu Giuseppe”, tradotto: “Vuoi sapere chi è stato quella volta? Io e Giuseppe”) alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Marsala dell’inchiesta che vede coinvolti, oltre ad Anna Corona, 58 anni, madre di Jessica Pulizzi, sorellastra della piccola scomparsa, processata per sequestro di minore e assolta in tutti i gradi di giudizio, anche altre tre persone.


piera maggio appello denise pipitone

Nelle ultime ore sui social è apparso un appello di Piera Maggio: “Denise va cercata, non va archiviata” e rilancia la manifestazione che si svolgerà a Roma in piazza Santi Apostoli il 14 novembre per la piccola scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004. “Denise va cercata – aveva detto qualche giorno fa-. Non è giusto che la verità non emerga e che i colpevoli siano liberi di girare tranquillamente”.

piera maggio appello denise pipitone
piera maggio appello denise pipitone

“Non ho mai perso la fiducia nella giustizia italiana, così come non ho perso la speranza di riabbracciare mia figlia. Denise non è un caso chiuso, non va archiviata e va cercata viva, almeno fino a quando non emergano elementi che facciano ritenere il contrario. Vanno individuati i responsabili della sua scomparsa, altrimenti sarebbe un vero fallimento per la giustizia italiana”, ha concluso Piera Maggio.