Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Lo ha messo in gola e poi lo ha ucciso”. Bimbo morto a 7 anni, dettagli choc sul padre di Daniele

  • Italia

Daniele Paitoni è il bimbo di sette anni ucciso dal padre Davide a Morazzone (Varese). Secondo il giudice per le indagini preliminari che ha convalidato l’arresto del 40enne, confermando la misura di custodia cautelare in carcere, l’uomo è stato mosso da motivi abietti, con la “volontà di punire la moglie di attuare una sorta di ritorsione”. Il magistrato definisce “spregevole” l’omicidio commesso dal 40enne e lo scrive nell’ordinanza con cui ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare in carcere.

Stando alla ricostruzione dei carabinieri poco dopo l’arresto, l’uomo ha dapprima ucciso il figlio con una coltellata alla gola e ha rinchiuso il corpo del piccolo nell’armadio, poi si è recato a casa dei suoceri e in strada ha tentato di accoltellare anche la moglie prima di fuggire via verso la Svizzera. Durante il tragitto in macchina è riuscito a mandare un unico messaggio vocale al padre a cui diceva di non aprire l’armadio. Davide Paitoni è stato arrestato a Viggiù, nel Varesotto a pochi chilometri con il confine con la Svizzera dove il 40enne aveva cercato di nascondersi in una baracca per cacciatori.

davide paitoni


Nelle ultime ore sono emersi particolari raccapriccianti sulla morte di Daniele Paitoni. I primi risultati dell’autopsia ordinata sul corpo del piccolo hanno evidenziato come l’uomo – per evitare che il figlio urlasse – gli abbia inserito in gola uno straccio, chiudendogli la bocca con del nastro adesivo. Solo dopo gli avrebbe tagliato la gola con un unico fendente prima di pulire tutto e nascondere il suo cadavere nell’armadio.

omicidio daniele paitoni

La vicenda relativa all’omicidio del piccolo Daniele Paitoni ha raggiunto il ministero della Giustizia italiano che ha inviato nel Varesotto ispettori per accertare le motivazioni che hanno indotto i magistrati a concedere al padre di poter trascorrere il capodanno con il figlio. Infatti Davide Paitoni era infatti agli arresti domiciliari con l’accusa di tentato omicidio per aver accoltellato, nel novembre scorso, un collega sul luogo di lavoro.

omicidio daniele paitoni
daniele paitoni come l'ha ucciso il padre

Quando Davide Paitoni fu arrestato con l’accusa di tentato omicidio nei confronti di un suo ex collega si parlò di “pericolosità sociale”. Per l’uomo erano scattati i domiciliari nel frattempo che le indagini avrebbero fatto il loro corso e chiarito i motivi della lite. A decidere le misura cautelare era stato il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Varese che aveva motivato la decisione specificando il pericolo di inquinamento probatorio non considerando invece la richiesta della “pericolosità sociale” fatta dal pubblico ministero.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004