“Ho dubbi sulle ricerche”. Piccolo Gioele, lo sfogo di papà Daniele: “A lui che ha trovato mio figlio…”

“Cinque ore di lavoro di un volontario rispetto a 15 giorni di 70 uomini esperti mi fanno sorgere dei dubbi oggettivi sui metodi adottati per le ricerche. La mia non vuole essere una polemica, ma la semplice considerazione di un marito e padre distrutto per la perdita della propria famiglia”. Lo afferma Daniele Mondello, papà di Gioele e marito di Viviana Parisi, sul proprio profilo Facebook. “Nonostante il dramma che mi ha travolto – scrive – trovo doveroso ringraziare quanti mi hanno aiutato. Dedico un ringraziamento particolare al signore che ha trovato mio figlio. Se non ci foste stati voi, chissà se e quando lo avremmo ritrovato”.

“Viviana e Gioele – conclude Daniele Mondello – vi ringraziano ed io vi mando un abbraccio enorme, siete stati grandi!”. Come sappiamo i resti presumibilmente del piccolo Gioele sono stati ritrovati nelle campagne di Caronia. Il tronco a circa 400 metri dal traliccio, dove è stato trovato il corpo della madre Viviana Parisi, e la testa molto distante, sarebbero stati trascinati lì “da maiali o da cani”. (Continua a leggere dopo la foto)


E’ quanto spiegano all’Adnkronos fonti investigative che sono sul luogo del ritrovamento. La testa di un bambino, in avanzato stato di decomposizione, a quanto apprende l’Adnkronos, sarebbe stata trovata a monte del luogo, dove è stato individuato il tronco e una parte di femore compatibile con un bimbo di 4 anni. (Continua a leggere dopo la foto)

Insieme con la testa, sarebbero stati trovati anche alcuni indumenti. Da ore il procuratore di Patti Angelo Vittorio Cavallo e il medico legale Elvira Spagnolo sono sul posto per repertare i resti trovati. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
“Abbiamo trovato il corpo di un bambino di circa 3-4 anni, ma non abbiamo la certezza scientifica che si tratti di Gioele, servono ulteriori accertamenti” ha detto il procuratore di Patti Cavallo parlando con i cronisti dopo il ritrovamento del corpicino che “quasi certamente” come dicono gli investigatori è del piccolo Gioele.

Di Gianluca Salza

Ti potrebbe anche interessare: “Ho ucciso mio padre, venite”. 18enne accoltella il genitore e chiama il 118