Dramma in spiaggia, uomo si accascia e muore davanti ai bagnanti. Soccorsi inutili

Tragedia sulla spiaggia di Cupra Marittima, in provincia di Ascoli, un uomo è morto dopo essere stato colpito da un malore improvviso. È successo intorno alle 12 di sabato 31 luglio. A quanto riportano i media locali sembra che l’uomo, un turista 85enne, stesse passeggiando in compagnia di un suo conoscente, un ex infermiere, quando ha accusato il malessere. La persona che era con lui ha dato l’allarme iniziando i tentativi rianimazione con la collaborazione dei bagnini di salvataggio.


Sul posto è arrivata un’ambulanza della Croce Verde che ha proseguito nelle manovre ma per l’uomo, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. È un’estate tragica sugli arenili italiani. Quello di Cupra Marittima è soltanto l’ultimo episodio. Nel corso dei mesi tante le vittime stroncate da malori. Aveva fatto sensazione, lo scorso 7 luglio, la morte di un turista lombardo di 34 anni. Era successo sulla spiaggia di Cala Sabina.

malore in spiaggia


Si era accasciato a terra all’improvviso. I soccorsi erano scattati immediatamente. Prime alcune infermiere libere dal servizio che si trovavano sulla battigia. Subito dopo erano arrivati gli uomini della Guardia costiera di Golfo Aranci e i medici del 118 che avevano tentato in tutti i modi di rianimarlo. A quanto riporta ‘La nuova Sardegna’ era intervenuto anche l’elisoccorso dall’ospedale di Olbia, ma nonostante il prodigarsi dei medici e dei soccorritori non c’era stato niente da fare.


malore in spiaggia


Secondo i medici il 34enne era deceduto per cause naturali, probabilmente un ictus. Il magistrato della Procura di Tempio aveva disposto la restituzione della salma dello sfortunato giovane ai familiari. A rendere più tragica la storia un dettaglio terribile.

ambulanza

La coppia stava trascorrendo il suo viaggio di nozze in Sardegna.
Qualche giorno fa a perdere la vita a Vittoria, Ragusa, era stato Cesare Messina e aveva 83 anni. Fatale, a quanto si apprende dai media locali, un malore sulla spiaggia di Scoglitti. Immediatamente erano scattati i soccorsi ma per lui non c’era stato nulla da fare: era morto davanti ai bagnanti.

Pubblicato il alle ore 09:08 Ultima modifica il alle ore 09:08