Arrivano i lockdown locali. 6 regioni verso il ritorno all’arancione già questa settimana

Covid, scatta l’allarme per le varianti del virus. Potrebbero essere previste nuove misure di contenimento al fine di scongiurare una terza ondata devastante per il Paese. A preoccupare il numero dei contagi in aumento registrati in alcune regioni italiane, che andrebbero incontro alla chiusura mirata di intere province già nelle prossime ore, posto che il tasso di positività ha raggiunto 3,8 con 10.386 nuovi casi e 336 vittime.

Alcune Regioni italiane potrebbero andare incontro a lockdown locali. Dalla didattica a distanza alle saracinesche abbassate per alcuni negozi, ad eccezione di alimentari, farmacie, edicole e tabaccai, uno scenario, questo, che potrebbe interessare sei Regioni italiane particolarmente colpite dalla diffusione delle varianti Covid. Il rischio, dunque, è quello di passare in fascia arancione. (Continua a leggere dopo la foto).


Non solo la Lombardia, ma anche l’Emilia-Romagna, il Friuli-Venezia Giulia, le Marche e il Piemonte, oltre all’Abruzzo, la Basilicata, la Liguria, il Molise, l’Umbria e la provincia di Trento: “Dobbiamo mantenere cautela, intervenire tempestivamente”, questo l’appello del ministro Speranza e della ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini. (Continua a leggere dopo la foto).

E si apprende dalle pagine de Il Corriere della Sera che nelle ultime ore l’Istituto Pascale e l’Università Federico II di Napoli hanno scoperto “una variante di cui al momento non si conoscono il potere di infezione, né altre sue caratteristiche. Si chiama B.1.525, e finora ne sono stati individuati soltanto 32 casi in Gran Bretagna, e pochi casi anche in Nigeria, Danimarca e Stati Uniti. Mai finora in Italia”. (Continua a leggere dopo le foto).

Si alza la guardia anche alla luce del prossimo 5 marzo quando, allo scadere del Dpcm in vigore, ne verrà firmato dal premier uno nuovo. Attualmente rimangono confermate quattro mini-zone rosse in Lombardia, mentre nelle Marche si opta per la chiusura dei confini della provincia di Ancona. In Italia tornano le chiusure localizzate a causa del timore di una diffusione delle nuove varianti del coronavirus, più contagiose. Si rimane in attesa di aggiornamenti.

Ucciso a coltellate un 17enne in una rissa tra giovanissimi. C’è un fermo