Questo sito contribuisce alla audience di

Parrucchieri, centri commerciali, banche: cambiano le regole. Il governo decide su super green pass

Sono diverse le misure allo studio nella cabina di regia convocata dal governo per valutare nuove misure di contrasto all’ondata di Covid. Sono giorni in cui si è andati ben oltre i 100mila contagi quotidiani e questo fattore (dovuto al dilagare della variante Omicron) sta spingendo l’esecutivo a prendere ulteriori misure per contrastare l’avanzata galoppante della pandemia. Anche perché non sono sicuri i tempi in cui si raggiungerà il picco. Dopo la cabina di regia ci sarà il vertice con le Regioni e infine il Consiglio dei ministri per approvare il nuovo decreto.

Sul tavolo misure che riguardano l’obbligo di vaccino per gli over 50 all’estensione del Super Green Pass per altre categorie di lavoratori. Come scrive l’Ansa, gli over 50 potranno andare a lavorare solo con il Super Green pass, che si ottiene con vaccino o la guarigione dal Covid, mentre per chi ha più di 50 anni e non lavora scatterà l’obbligo di vaccino.

covid governo super green pass esteso

L’obbligo di Super Green pass dovrebbe inoltre essere esteso per l’accesso ad altre attività oltre a quelle già oggi previste: servizi alla persona, servizi pubblici, attività economiche, salvo alcune eccezioni che verranno indicate espressamente. Tra le attività economiche per le quali dovrebbe servire il Green pass rafforzato si citano a titolo di esempio i centri commerciali.


covid mario draghi super green pass esteso

La proposta avanzata dal premier Mario Draghi in cabina di regia sul Covid – si legge sull’Ansa – riflette le classi di età più ricorrenti nelle ospedalizzazioni: non è un compromesso politico. Lo sottolineano fonti di governo al termine della cabina di regia sul Covid. La proposta, oltre a riguardare gli over 50, estende l’obbligo di Super Green pass per alcune categorie di attività

covid super green pass parrucchieri
covid super green pass

Inoltre non basterà più il tampone per andare in banca, accedere a servizi della Pa o servizi personali – vedi parrucchieri o estetiste – ma sarà necessario esibire il super green pass, ovvero essere vaccinati o guariti dal Covid. È questa, a quanto apprende l’Adnkronos, una delle proposte uscite dalla cabina di regia e che dovrebbero approdare nel Cdm che si tiene nel pomeriggio del 5 gennaio. Per quanto riguarda la scuola il governo tira dritto: non ci sono rinvii, il rientro dalle vacanze natalizie è il 10 gennaio. Siglato l’accordo tra Figliuolo e le farmacie per le mascherine Ffp2 al prezzo calmierato di 75 centesimi.

Pubblicato il alle ore 18:18 Ultima modifica il alle ore 18:20