Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
covid regioni zona gialla

“Il governo ha deciso”. Covid, cambio di colore per quattro regioni: la data

  • Italia

Covid, il calo dei contagi e dei ricoveri prosegue. Ad oggi, venerdì 18 febbraio, in nessuna regione italiana si registrano più numeri da zona arancione. In pratica nella penisola i tassi di occupazione dei reparti ordinari sono sotto il 30% e quelli nei reparti di terapia intensiva non superano il 20%. Tuttavia, per poter passare alla zona gialla i dati da scenario inferiore devono essere confermati per almeno 14 giorni.

Insomma l’indice di contagiosità si sta abbassando e torna ai livelli della scorsa estate. Il bollettino riporta 53662 nuovi positivi nelle ultime 24 ore secondo il Ministero della Salute (ieri erano stati 57890). I morti sono stati 314, in leggera diminuzione rispetto ai 320 di giovedì. Le terapie intensive diminuiscono di 50, il livello scende sotto quota 1000, sono infatti 987, Il tasso di positività è al 10,5%.

covid regioni zona gialla


Nei prossimi giorni, in particolare da lunedì 21 febbraio, quattro regioni passano dalla zona arancione a quella gialla. Lo ha stabilito con alcune ordinanze il ministro della Salute Roberto Speranza. Andiamo a vedere di quali regioni si tratta.

covid regioni zona gialla

Piemonte, Abruzzo, Marche e Valle d’Aosta passano dal 21 febbraio alla zona gialla, quella di rischio moderato. Restano in stand by, ancora in giallo, Lombardia e Veneto. Queste due regioni dovrebbero diventare zona bianca a partire da lunedì 28 febbraio. Stesso discorso per Campania e provincia autonoma di Bolzano.

Tutto questo, però, a meno che il governo non stabilisca di rimuovere le distinzioni tra zone a colori. Ormai l’utilizzo del Green Pass ha infatti reso quasi inutile la distinzione tra colori. Le differenze sono infatti minime. In ogni caso nelle prossime settimane il conteggio dei ricoveri sarà fatto in modo diverso. Come richiesto dalle regioni, infatti, si calcoleranno solo i ricoverati malati di Covid e non come avvenuto fino ad ora pazienti in ospedale per cause diverse ma risultati positivi al Coronavirus benché asintomatici. Anche per questo si andrà sempre di più verso le zone bianche.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004