Coronavirus Ipotesi Lockdown Non Vaccinati

“Lockdown solo per i non vaccinati”. Covid Italia, la richiesta delle regioni al governo

La pandemia da coronavirus è da attenzionare giorno dopo giorno, visto che in tutta Europa i casi continuano ad aumentare sensibilmente. Ma anche in Italia la situazione è da tenere d’occhio, sebbene i numeri siano decisamente migliori rispetto a nazioni come Germania e Inghilterra. Ed è per questa ragioni che alcune regioni italiane hanno in mente di chiedere al governo, presieduto dal premier Mario Draghi, una misura molto particolare e che potrebbe anche generare molte polemiche.

Intanto, Andrea Crisanti è parso molto tranquillo e in un’intervista ha parlato delle prossime festività di Natale: “Posso dire che il prossimo Natale sarà più libero e il mio ottimismo viene dal guardare cosa stia accadendo nel Regno Unito. Qui hanno vaccinato meno di noi ma non applicano le misure e il contenimento, che invece sono presenti in Italia. Non c’è nessun divieto di assembramento e nessun obbligo di indossare la mascherina al chiuso, hanno un equilibrio di 40 mila casi e 150 morti al giorno”.

Coronavirus Richiesta Regioni Governo Lockdown Non Vaccinati

In Austria è stato emesso un provvedimento unico nel suo genere al momento in Europa. Ma l’Italia potrebbe seguire la stessa strada degli austriaci, stando a quanto invocato anche dal presidente della regione Liguria, Giovanni Toti. Si pensa infatti ad una sorta di lockdown per coloro che non sono vaccinati: “Ho parlato con Fedriga del Friuli Venezia Giulia. Ciò che deve essere chiaro è che chiederemo come regioni che le misure restrittive, se devono valere per qualcuno, valgano per le persone che non hanno fatto il vaccino”.


Coronavirus Lockdown Non Vaccinati Richiesta Regioni Governo

Poi Giovanni Toti, sempre in riferimento alle misure contro il coronavirus, ha ammesso: “Non devono valere queste misure per coloro che hanno fatto il loro dovere”. E anche Fedriga ha detto la sua su questo argomento: “Non possono esserci restrizioni per i vaccinati, sarebbe eccessivo far pesare la situazione a chi si è fatto due o tre dosi proteggendo se stesso e la comunità. Non parlo comunque di maggiori restrizioni per i non vaccinati, ma di maggiore apertura per i vaccinati”. E infine parola a Matteo Renzi.

In conclusione, l’altro esponente politico di rilievo che ha parlato di questa eventuale misura per arginare il diffondersi del coronavirus è stato il leader di Italia Viva, Matteo Renzi: “L’unico modo per convivere con il Covid è il vaccino. Le restrizioni come in Austria, ovvero che se sei vaccinato ti muovi liberamente, altrimenti se non ti sei sottoposto al vaccino devi andare in lockdown”.