Com’è potuto accadere? Tremendo. Durante una festa. Una tragedia al luna park che non ha spiegazioni. Ha gettato nella desolazione un intero paese. Tutto per un 15enne è avvenuto in pochi secondi…

 

Com’è potuto accadere? Davvero tremendo. Una tragedia che non ha spiegazioni e che ha gettato nella desolazione un intero paese nel Salento e nella disperazione una famiglia. Tutto in un istante. Durante una festa, un ragazzino di appena quindici anni è morto. In un modo tremendo. Dopo avere battuto con violenza il torace sul passamano di una giostra. La scorsa notte. Mentre intorno tutti si stavano divertendo. Anche lui.

Un momento di spensieratezza. Finito nel modo peggiore. Contro una parte del Tagadà, giostra che va molto tra i giovani e non solo. Si tratta di un impianto meccanico a forma di disco.


{loadposition intext}

(Continua a leggere dopo la foto) 

All’interno sono disposti diversi divanetti, a cerchio. Guardano verso l’interno. Quando parte inizia a roteare e a sussultare. È una fra quelle presenti in un’are attrezzata provvisoriamente a luna park ad Alezio. In questi giorni si festeggia la ricorrenza della Madonna della Lizza. Su come sia potuto accadere è mistero. Gli inquirenti dovranno fare chiarezza. Forse il giovane quindicenne ha perso l’equilibrio mentre si trovava sulla giostra.

(Continua a leggere dopo la foto) 

Dopo il forte impatto è stato subito soccorso. Una corsa disperata verso l’ospedale di Lecce. Ma non ce l’ha fatta. Poco dopo è morto. L’attrazione è stata subito posta sotto sequestra. A disposizione del pubblico ministero. Per tutti gli accertamenti. Che dovranno servire a fare luci, a dare una spiegazione a una famiglia nella completa disperazione.

(Continua a leggere dopo la foto) 

Una tragedia che ricorda quella avvenuta tempo fa, stavolta negli Stati Uniti. Con un bambino di tre anni ricoverato d’urgenza dopo essere caduto dal vagone di un ottovolante in un parco divertimenti a tema della Pennsylvania. Il bimbo è stato trasportato in ospedale con l’eliambulanza. Il piccolo stava facendo un giro sulla giostra insieme a suo fratello. Su quell’attrazione del parco divertimenti Idlewild e SoakZone non era obbligatorio indossare la cintura di sicurezza.

Ti potrebbe interessare anche: “Lei è troppo grassa, scenda dalla giostra”. Umiliata al luna park, davanti a tutti, decide di cambiare vita. E dice addio ai suoi 115 chili. Oggi è così: riuscite a crederci?

Pubblicato il alle ore 15:58 Ultima modifica il alle ore 11:30