Tragico schianto alle porte della città, morto un uomo: i medici non sono riusciti a salvarlo

Gravissimo incidente a Codroipo, in provincia di Udine, intorno alle 18 di oggi 17 novembre. Per cause ancora da accertare due mezzi, un’auto e un trattore, si sono scontrati. L’incidente, su cui i Carabinieri stanno per capirne la dinamica, è avvenuto sulla strada che da San Martino conduce a San Pietro. Sul posto i sanitari del 118 i Vigili del fuoco volontari di Codroipo e i Carabinieri della stazione di Udine. A quanto si apprende e riportano i media locali non c’è stata possibilità di salvare l’uomo.


I Vigili del fuoco intervenuti a Codroipo infatti hanno trovato il trattore ribaltato in un fosso e l’autovettura in un campo: purtroppo il conducente dell’autoveicolo, del 1969, era già deceduto e incastrato tra le lamiere dell’abitacolo mentre il conducente del trattore era ferito e già assistito dal personale sanitario del 118. I Vigili del fuoco hanno messo in sicurezza i veicoli e hanno estratto il corpo dall’autovettura.

incidente codroipo

Quello di Codroipo è solo l’ultimo incidente in ordine di tempo. Stamani a Voghiera, nel Ferrarese, un uomo di 33 anni è morto. Quattro i mezzi coinvolti: un furgone e un camion che trasportava bombole di gas. È successo intorno alle 7.40 sulla Statale 16 ‘Adriatica’ all’altezza del chilometro 93.350. A lanciare i soccorsi un’auto in transito.


incidente codroipo


Agghiacciante lo scenario che si è presentato ai soccorritori: un cumulo di lamiere. Per ore gli uomini dei vigili del fuoco e del 118 hanno lavorato per salvare l’uomo e liberare gli altri passeggeri dalle lamiere. Codroipo è un comune italiano di 16 048 abitanti in Friuli-Venezia Giulia. Anche in questa regione gli effetti del lockdown del 2020 si sono fatti sentire anche sulle strade con una diminuzione di incidenti e vittime,

incidente codroipo

Stando al rapporto pubblicato dall’Istituto di statistica, infatti, rispetto al 2019 lo scorso anno i sinistri in regione sono passati da 3.321 a 2.344 (meno 29,4%). Di conseguenza, le persone rimaste ferite sono passate da 4.402 a 3.029 (meno 31,2%) e quelle decedute da 72 a 47 (meno 34,7%). Mentre le nostre prime due percentuali sono in linea con la media italiana, l’ultima, riguardante i morti, è di dieci punti superiore a quella dell’intero Stivale, dove la diminuzione delle vittime è stata meno consistente.

Pubblicato il alle ore 22:36 Ultima modifica il alle ore 22:36