Orrore nella provincia italiana, madre e figlia trovate morte in casa. Vigili del fuoco e polizia sul posto

Orrore a Chioggia, nella provincia di Venezia. La polizia ha scoperto due cadaveri all’interno di un appartamento. I corpi sono quelli di mamma Nadia Voltolina, 89 anni e della figlia 50. Il ritrovamento è avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi in via Saloni 41. Ad allertare la polizia sono stati i vicini preoccupati perché da qualche giorno non vedevano passare le due donne. Quando, con l’aiuto dei vigili del fuoco, la polizia è entrata in casa ha trovato il corpo dell’anziana a terra nel corridoio, probabilmente morta di morte naturale.


Vicino al corpo la figlia, prona. Tra le ipotesi su cui stanno lavorando le forze dell’ordine c’è quella che la cinquantenne sia stata vittima di un malore o di un infortunio domestico. Nei giorni successivi sarebbe deceduta anche la madre che, allettata e senza aiuti, sarebbe morta di stenti. . Ma resta in piedi anche una seconda ipotesi, la madre sarebbe morta alcuni giorni fa per cause naturali, la figlia l’avrebbe vegliata ed oggi è stata ritrovata morta dopo che alcuni conoscenti avevano dato l’allarme non vedendola e non sentendola da giorni.

polizia scientifica chioggia


In definitiva, al momento, non c’è ancora da parte della Polizia la conferma della dinamica della tragedia. La notizia ha sconvolto la tranquilla cittadina di Chioggia. Una storia che ricorda quella tragica dello scorso dicembre successa a Sesto San Giovanni, Milano. Madre e figlia, 71 e 48 anni, erano state trovate senza vita nel loro appartamento. La donna più anziana, 71 anni, aveva problemi di salute e camminava a fatica.


ambulanza

Chioggia, il precedente di Sesto San Giovanni

La figlia, 48 anni, ha lasciato un diario con scritte le sue volontà e il racconto degli ultimi giorni di vita, da quando la madre è morta in casa a seguito di una brutta caduta. Nel diario il racconto di quei terribili giorni e la decisione di togliersi la vita dopo la morte della madre a cui era legatissima.

polizia


Arrivati nell’appartamento di Sesto San Giovanni, alle porte del capoluogo lombardo, come riporta il sito TG Com 24, i carabinieri hanno rinvenuto il cadavere della madre adagiato, in posizione supina, sopra alcune coperte, sul pavimento della camera da letto e la figlia impiccata alla maniglia della porta della cucina.

Pubblicato il alle ore 22:21 Ultima modifica il alle ore 22:24