Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

25enne uccide i genitori, ruba i soldi e paga la caparra per la nuova casa

Duplice omicidio a Chiampo, paesone di dodicimila anime della provincia di Vicenza, in Veneto, dove un 25enne ha ucciso i genitori. Le vittime si chiamavano Sergio Gugole, 62 anni, e Lorenza Zanin, 59, sono stati uccisi a colpi di pistola. Secondo quanto riporta il quotidiano il Gazzettino, il figlio Diego Gugole, 25 anni, si è costituito nella notte ed è stato portato in carcere nella mattina di mercoledì 16 marzo.

Il delitto è avvenuto nella mattinata del 15 marzo in una casa di via Villaggio Marmi, dove la famiglia risiedeva. In serata il 25enne si è presentato nella caserma dei carabinieri di Vicenza e ha confessato l’omicidio dei genitori. Secondo la ricostruzione del Giornale di Vicenza, il giovane ha sparato a bruciapelo, uccidendo prima il padre e, qualche ora dopo, anche la madre. Il quotidiano fa luce anche sul movente.

Chiampo Vicenza omicidio uccide genitori Diego Gugole


Si tratterebbe di un omicidio premeditato, organizzato dal giovane che voleva impossessarsi di circa 800 mila euro per acquistare una casa ad Arzignano (per la quale aveva già pagato la caparra) e un’auto. La Procura di Vicenza ha disposto il fermo di Diego Gugola con l’accusa di omicidio pluriaggravato.

Chiampo Vicenza omicidio uccide genitori Diego Gugole

Il venticinquenne si è procurato un’arma, una pistola semiautomatica di fabbricazione polacca calibro nove millimetri acquistata a Cologna Veneta per 3.800 euro per poi mettere in atto il piano che aveva organizzato un mese prima. Intorno alle 10.30 avrebbe ucciso il padre con due colpi di pistola alla testa poi avrebbe atteso il rientro della mare e l’avrebbe colpita quattro volte.

Dopo l’omicidio ha fatto un bonifico di 16mila euro dal conto del padre al suo ed è uscito per acquistare dei sacchi con l’intento di nascondere i corpi dei genitori all’interno dell’appartamento disabitato al piano terra. Poi è uscito in auto e in serata si è recato in caserma per costituirsi.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004