Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Caterina Mallardo Morta Giugliano

“Non si può morire così”. Caterina trovata morta in casa: se n’è andata all’improvviso a 44 anni

  • Italia

Una notizia sconvolgente ha lasciato senza parole il comune di Giugliano, in provincia di Napoli. Caterina Mallardo è stata trovata morta all’interno della sua casa e se n’è andata a 44 anni. Il suo decesso è avvenuto in maniera improvvisa, senza che ci fossero state delle avvisaglie che avessero fatto temere il peggio. Per questa ragione i suoi familiari e i suoi amici sono ancora di più devastati dal dolore perché non riescono a darsi pace e ad accettare che sia morta così prematuramente.

Nonostante i soccorritori del 118 siano prontamente intervenuti presso il suo appartamento, Caterina Mallardo non si è mai più ripresa e i sanitari non hanno potuto fare nulla. Dunque, è stato immediatamente accertato il suo decesso che ha angosciato tutti. Sono state effettuate le classiche manovre di rianimazione, utili per tentare di far ripartire il suo cuore, ma tutti gli sforzi si sono rivelati inutili. Lascia improvvisamente suo marito Paolo e due figli, che adorava alla follia.

Caterina Mallardo Morta Commozione Cerebrale Giugliano Napoli


I suoi funerali sono stati svolti nella giornata di mercoledì 23 febbraio all’interno della chiesa di San Giovanni Evangelista, situata proprio a Giugliano. E in rete sono subito apparsi numerosi messaggi di coloro che volevano bene alla 44enne Caterina Mallardo. Tra questi spicca questo commento: “Hai sconvolto tutti, non si può morire così all’improvviso. Che la terra ti sia lieve e adesso veglia sui tuoi figli”. Poi un suo parente ha scritto: “Sei stata la cugina che tanto avrei voluto avere come sorella”.

Caterina Mallardo Morta Commozione Cerebrale Giugliano Napoli

Ad uccidere Caterina Mallardo sarebbe stata una commozione cerebrale. Inoltre, come è riportato nel manifesto funebre affisso a Giugliano, il triste annuncio della sua scomparsa è stato dato, oltre che dal coniuge e dai figli Francesco e Maria Rachele, anche dalla sorella Mena, dai suoceri, dai suoi cognati e dai nipoti. Tutti la amavano tantissimo e davvero nessuno riesce ad accettare questo destino beffardo. Un dramma che ha scioccato tutto il paese localizzato nel napoletano.

Altri messaggi social in memoria di Caterina Mallardo hanno recitato: “Non ti dimenticherò mai, sei stata per me la prima collega di lavoro. Il tuo sorriso e la tua spontaneità erano bellissimi. Cara amica mia, ti voglio bene e ti porterò sempre nel mio cuore”, “Questa notizia ha sconvolto tutti noi, eri una donna solare e piena di vita. Buon viaggio Caterina, vicini alla tua famiglia”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004