Auto si incendia dopo lo schianto. Muore 16enne, grave l’amica che era con lei

Tragico incidente a Carbonia, nel Sulcis in Sardegna. Una sedicenne è morta e un’altra ragazzina è ricoverata in gravi condizioni per un incidente stradale accaduto intorno alle 4 di oggi in pieno centro. L’auto sulla quale le due ragazze viaggiavano, guidata da un 18enne, si è scontrata frontalmente con una Focus, condotta da un uomo di 35 anni, e ha preso fuoco. Per la 16enne non c’è stato nulla da fare, mentre gli altri tre ragazzi con lei sulla vettura, sono stati soccorsi dalla Polizia e dai Vigili del Fuoco, riportando varie ustioni e traumi.


Ancora da chiarire la dinamica del terribile scontro. Sotto choc l’intera comunità di Carbonia. Si tratta dell’ultimo incidente stradale che coinvolge un giovanissimo. Ieri era scomparso il 18enne Matteo Serra, nei pressi di Pescara. Il ragazzo era rimasto vittima di un incidente mercoledì primo luglio. Durante la serata il 18enne e il suo amico hanno sbattuto contro un palo mentre percorrevano una strada provinciale. Si trovavano alla guida di uno scooter Piaggio Liberty 125, quando per cause in corso di accertamento hanno avuto l’impatto fatale per il giovane.

incidente


Hanno colpito precisamente il sostegno di un segnale stradale che era a bordo strada. Ad accorgersi dell’accaduto era stato un automobilista di passaggio. Per la ragazza di Carbonia non c’è stato nulla fare. Mentre Matteo Serra era stato trasferito all’ospedale ‘Santo Spirito’ di Pescara. Ha lottato ma no ce l’ha fatta.


ambulanza


Questo il messaggio del Pescara calcio: “Purtroppo non ce l’ha fatta Matteo Serra, il 18enne di Pescara che nella tarda serata di mercoledì era rimasto gravemente ferito in un incidente stradale”. E ancora: “Non dimenticheremo il tuo sorriso”, ha concluso la nota piena di tristezza del club abruzzese. Pescara e Carbonia. Due paesi legati dal dolore.

incidente


Queste le reazioni di gente comune sotto il tweet del Pescara, che annunciava la morte di Michele Serra: “Riposa in pace Matteo”, “Sentite condoglianze alla famiglia di Matteo, una vita spezzata”, “Non si può morire a 18 anni”, “Riposa in pace, Dio ti abbia in gloria”, “Noo, riposa in pace ragazzo. Queste cose non dovrebbero mai accadere. Condoglianze e un grosso abbraccio alla famiglia”. Nelle prossime ore dovrebbe essere fatta piena luce sulle cause dell’incidente di Carbonia.

Pubblicato il alle ore 12:37 Ultima modifica il alle ore 12:37