Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
cani aggrediscono donna amputati arti

Aggredita dai cani in casa, braccio e gamba amputati a una donna

  • Italia

Due cani aggrediscono una donna, braccio e gamba ambutati. Terribile quanto avvenuto ad una cinquantenne di Fermo residente a Lido Tre Archi. Il fatto è avvenuto ieri, domenica 22 gennaio, poco dopo la mezzanotte a Ripatransone, comune della provincia di Ascoli Piceno. La donna si è recata nell’abitazione per fare le pulizie e i due cani in casa, un rottweiler e un pitbull, l’hanno aggredita con violenza provocandole ferite gravi.

Il fatto è che già in passato i due animali erano stati protagonisti di aggressioni anche se non così gravi. Nelle scorse settimane i due cani, appartenenti ad uno straniero residente nel fermano, avevano creato problemi in zona. In questi giorni il rottweiler e il pitbull avevano seguito i padroni a Ripatransone per trascorrere alcuni giorni in collina. Nella palazzina della costa fermana dove vivono i padroni c’era già stata una polemica legata al comportamento dei due cani.

Leggi anche: Il giochino intimo finisce male, coppia in ospedale: necessario l’intervento dei vigili del fuoco

cani aggrediscono donna amputati arti


L’aggressione, la corsa in ospedale e il verdetto dei medici

Quando si è accorto di quello che stava succedendo il padrone dei due cani li ha allontanati, a fatica, dalla donna, ma il danno ormai era fatto. La 52enne è stata soccorsa dal 118 e trasportata d’urgenza prima alla Madonna del Soccorso di San Benedetto, poi al Torrette di Ancona. Viste le gravi condizioni i medici sono stati costretti ad amputare un braccio della signora. In serata hanno amputato anche una gamba.

cani aggrediscono donna amputati arti

I due animali sono stati posti sotto sequestro dalla polizia e i vicini di casa hanno potuto tirare un sosprio di sollievo. Alcuni di loro non uscivano più di casa per la paura. In passato a causa di altre aggressioni era stato necessario l’intervento di carabinieri e questura.

Adesso c’è chi si lamenta per quanto avvenuto: “Non si doveva arrivare a questo punto, la polizia municipale e l’Agenzia sanitaria territoriale devono vigilare in questi casi!”. I residenti avevano più volte chiesto un intervento, ma alla fine i cani erano rimasti dove erano. In genere in casi particolari come questo le forze dell’ordine attivano in automatico il servizio veterinario e i cani interessati vengono presi in custodia e allontanati dalle situazioni di pericolo e da chi dimostra di non sapersene prendere cura.

“La paura è tanta”. GF Vip 7, clima pesante in casa e concorrenti spaventati. Lui ha parlato


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004