Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Cambio ora invernale 2022: la crisi energetica fermerà le lancette dei nostri orologi?

  • Italia

Cambio ora invernale 2022 . Il passaggio dall’estate all’inverno 2022 è stato revocato? Il caro bolletta potrebbe abolire l’ora solare? In effetti, con l’impennata dei prezzi dell’energia si potrebbe estendere tutto l’anno l’ora legale

Il risparmio previsto dall’abolizione del cambio orario e del passaggio ora legale/ora solare aiuterebbe a contrastare il caro-energia e ad aiutare famiglie e imprese a risparmiare sulle bollette di luce e gas. In una fase di crisi energetica senza precedenti, prorogare l’ora legale consentirebbe infatti il risparmio di almeno 1 miliardo di euro a biennio. Vediamo perché.

>>> Vedi anche: Ora solare 2022, ecco quando dovremo spostare le lancette degli orologi (forse per l’ultima volta)

Caro bollette, la proposta a Draghi: “Ora legale tutto l’anno”

Per contrastare il caro energia la Società italiana di medicina ambientale (Sima) ha chiesto al governo Draghi di istituire l’ora legale tutto l’anno. Secondo i calcoli di Terna, basato sul consumo dei primi sette mesi del 2022, abbandonare l’ora legale farebbe risparmiare all’Italia 500 milioni di euro l’anno.

“Il passaggio permanente all’ora legale consentirebbe di guadagnare un’ora di luce e calore solare ogni giorno” – spiega il presidente Sima Alessandro Miani – “e, considerati gli attuali prezzi del gas, determinerebbe nel nostro Paese risparmi sui consumi di energia stimabili in circa 1 miliardo di euro solo nel primo biennio. Per questo chiediamo al governo Draghi di prendere immediatamente questa decisione”. (Continua a leggere dopo la foto)

Cambio ora 2022: ora legale tutto l'anno?
Cambio ora 2022: ora legale tutto l’anno?


Cambio ora 2022: le posizioni dei partiti

I maggiori partiti politici sono favorevoli all’abbandono del passaggio all’ora solare, che dovrebbe aver luogo quest’anno il 30 ottobre. I primi a schierarsi immediatamente a favore dell’ora legale tutto l’anno sono stati i Verdi. Ma il consenso è trasversale, dal Pd a Forza Italia.

Un po’ diversa è invece la posizione della Lega: “Sull’ora legale stiamo facendo studi da 36 ore per capire se ne vale la pena: se si guadagna in termini di risparmio energetico la sera, si perde al mattino. Probabilmente la soluzione sarà non di stabilizzarla per sempre ma di prorogarla per qualche mese o qualche settimana”, dice Paolo Arrigoni, responsabile energia del Carroccio.

Il premier Draghi e il ministro Cingolani ancora non si sono pronunciati in merito.

La decisione dell’Unione europea

Nel 2018, la Commissione europea aveva proposto di porre fine ai cambi stagionali dell’ora e indetto un referendum online che aveva visto una netta maggioranza dei voti a favore dell’abolizione.

Nella primavera del 2019 il Parlamento europeo ha approvato la risoluzione legislativa sull’abolizione dell’ora legale con 410 voti a favore, 192 contrari e 51 astensioni.

Sebbene il Parlamento europeo abbia dato il via libera all’avvio dei lavori legislativi, non si è raggiunta una decisione univoca che accontentasse tutti i Paesi membri. Probabilmente si andrà verso una decisione a blocchi: i Paesi meridionali dell’Unione potrebbero tenere l’ora legale per tutto l’anno, mentre quelli settentrionali manterrebbero per tutto l’anno l’ora solare.

A causa della pandemia di coronavirus, ulteriori discussioni su questo argomento sono state interrotte e la Commissione europea ha emesso una raccomandazione affinché tutti gli Stati membri mantengano le normative esistenti negli anni 2022-2026. A causa della crisi energetica, tuttavia, è possibile che l’Italia ed eventualmente altri paesi dell’UE decidano di rimanere in estate per sempre. Una decisione dovrebbe essere presa nelle prossime settimane.

>>> Vedi anche: Crisi gas: termosifoni giù e nuove regole per docce, tv, elettrodomestici. Il governo ha deciso


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004