Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
cambio gomme 15 aprile

Auto e moto, scatta l’obbligo dal 15 aprile 2022. Multe fino a 1.682 euro: cosa c’è da sapere

  • Italia

È primavera. Con la bella stagione finalmente arrivano le passeggiate all’aria aperta, il sole, le temperature miti. Certo è che negli ultimi tempi in ognuno di noi la voglia di ritrovare il contatto con la natura si è fatta ancora più forte. Il Covid, le restrizioni, il lockdown, insomma è stato un periodo duro, duro per tutti. Ora il peggio sembra alle spalle e si torna a respirare aria di ‘normalità’, la troppo spesso sottovalutata normalità.

Con l’addio all’inverno e ai suoi patimenti ecco che torna pure il classico cambio di stagione. Ci riferiamo ai nostri armadi, che, liberati dei capi pesanti, iniziano a riempirsi di magliette, camice e abiti leggeri. Una leggerezza che parte da quello che indossiamo e poi, chissà dove ci può condurre. Ma, attenzione, questo è anche il momento di ricordarci di un’altra questione. E stavolta parliamo di sicurezza. Con sanzioni previste per chi trasgredisce.

cambio gomme 15 aprile


Stiamo parlando del cambio gomme. L’obbligo di montare quelle invernali è in vigore nei mesi più freddi, cioè dal 15 novembre al 15 aprile. Obbligo che vale per tutti i tipi di veicoli. Fino ad ora era necessario viaggiare o con pneumatici invernali o comunque con le catene a bordo. Una consuetudini, ormai, che grazie alla diffusione delle gomme stagionali riduce di molto i rischi legati a situazioni di pericolo su strade e autostrade.

cambio gomme 15 aprile

Dal 15 aprile si torna alle gomme estive. È chiaro che in questi giorni saranno in molti ad affollare i gommisti. Dunque meglio essere previdenti. Intanto va detto che per montare gli pneumatici giusti c’è tempo mese, fino al 15 maggio. Lo prevede la circolare della Motorizzazione civile n° 1049 del 2014. Durante questi trenta giorni di tolleranza è possibile circolare con gomme invernali senza venire sanzionati.

In caso di trasgressione la sanzione amministrativa prevede una multa che va da 422 a 1682 euro. Inoltre è prevista la decurtazione di punti dalla patente. Si può inoltre incorrere nella sanzione accessoria del ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di visita e prova presso la sede provinciale della Motorizzazione. Oltre che sconsigliato viaggiare con gomme invernali su asfalto che raggiunge temperature sempre più bollenti c’è un altro fattore da considerare. Gli pneumatici invernali hanno un indice di velocità diverso rispetto a quelli estivi. La legge prevede una sola eccezione alla regola: soltanto nel caso in cui le gomme invernali abbiano indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione possono essere lasciate sul veicolo anche d’estate.

“Addio, donna coraggiosa”. Italia in lutto, il paese perde uno dei suoi simboli migliori