Schianto fatale con la moto, Nicola muore a soli 20 anni. Il dolore di una città: “Ora sei il nostro angelo”

 

Aveva solo 20 anni la vittima dell’incidente avvenuto domenica sera in via Crasso a Monserrato, in provincia di Cagliari, dopo aver perso il controllo della sua Honda. Nicola Serra è finito contro una Renault Clio parcheggiata a bordo strada e nonostante il casco l’impatto è stato mortale. Inutili sono stati tutti i tentativi da parte dei soccorritori del 118 di rianimare il ragazzo.

Purtroppo Nicola è morto poco dopo. Calciatore del Vecchio Borgo Sant’Elia, aveva tantissimi amici e domenica, come faceva spesso, è uscito di casa con la moto che gli era stata donata dal padre, un vigile del fuoco in servizio a Cagliari, ma quello è stato il suo ultimo viaggio. Come riporta il quotidiano L’Unione sarda, tanta la gente che, seppure con la dovuta attenzione per il rispetto delle attuali nome sanitarie, ha partecipato al rito funebre celebrato dal parroco di La Salle, don Walter Onano. (Continua a leggere dopo la foto)


Presenti la mamma Emanuela, il padre Gianluca, il fratello Jacopo e tanti amici.
“In tanti – ha detto don Onano come riporta il quotidiano sardo – siamo qui oggi. Eppure nulla possiamo. Le parole poco servono ora a lenire il vostro grande dolore. Non vi è nulla di più tremendo di un genitore che perde un figlio. Il Vangelo che abbiamo appena ascoltato ci parla della vedova afflitta di Nain che aveva perso il suo unico figlio. L’incommensurabilità del dolore della perdita, può provarlo veramente solo chi lo ha vissuto personalmente”. (Continua a leggere dopo la foto)

E ancora: “Un ragazzo pieno di vita, di energia, entusiasta della vita. Coltivava mille interessi. Aveva mille progetti. Tante passioni: lo sport, il calcio, il Cagliari, la sua famiglia, gli amici. Ci domandiamo perché di questa tragedia? Mio Dio, dove sei? Non siamo soli, il nostro Dio soffre con noi. Dio ha a cuore anche Nicola”. “La società Vecchio borgo Sant’Elia, il presidente, i dirigenti, gli atleti dei compagni di squadra si uniscono al dolore dei familiari per la scomparsa di un ragazzo speciale. Ciao Nicola…”, si legge nel comunicato della squadra in cui militava il 20enne. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Tantissimi i commenti sui social da parte di amici: “Povero angelo” si legge. “Immensa tristezza per un ragazzo cosi giovane”. Purtroppo non è il primo incidente mortale che avviene in via Crasso, una delle arterie in cui, molto spesso, i limiti di velocità non vengono rispettati. I cittadini non nascondono la preoccupazione soprattutto per chi, tutti i giorni, percorre a piedi la via.

 

Daniele De Rossi ricoverato per Covid. La notizia di poco fa arriva direttamente dall’ospedale