Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Cadavere scoperto nella cella frigorifero

Cadavere trovato nella cella frigorifero, si scopre di chi è

  • Italia

Ritrovamento choc a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. La comunità stenta ancora a crederci, ma purtroppo la vicenda è realmente accaduta. Erano da poco trascorse le ore 15 quando è avvenuta la macabra scoperta in contrada Galante Minzella, poco lontano dal centro abitato, sulla strada che collega il paese con Martina Franca: Maria Prudenza Bellanova morta nel modo più tragico.

Cadavere scoperto nella cella frigorifero, il corpo privo di vita è quello di Maria Prudenza Bellanova, 82 anni di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. Rannicchiato all’interno del congelatore a pozzetto in una casa di campagna ubicata tra contrada Galante Minzella e contrada Nisi, il corpo dell’anziana è stato scoperto così dalla squadra dei Carabinieri della stazione di Ceglie Messapica.

Leggi anche: “Una scena horror”. Trovata col cranio fracassato in strada, mistero su Stefania: lascia due bimbi

Cadavere scoperto nella cella frigorifero


Cadavere scoperto nella cella frigorifero, il corpo privo di vita è quello di Maria Prudenza Bellanova

Sul posto, al momento della scoperta anche i Carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, oltre ai Vigili del Fuoco. Si apprende che il figlio 55enne della pensionata, Angelo Bellanova, è stato condotto in caserma er essere ascoltato. Ancora non è chiaro da quanto tempo il cadavere sia stato nascosto dentro il congelatore e al contempo il caso è stato affidato al pm di turno del tribunale di Brindisi, Mauro Gallone.

Cadavere scoperto nella cella frigorifero

Pare che ad avvertire i parenti della vittima, siano stati proprio i militari che al momento provano a vagliare tutte le ipotesi che andrebbero a spiegare le cause del decesso e il successivo ritrovamento choc del corpo di Maria Prudenza Bellanova. Madre e figlio condividevano la stessa casa e pare che la famiglia fosse seguita dai servizi sociali del Comune di Ceglie Messapica. E infatti la segnalazione è giunta da parte della cooperativa che proprio su incarico dei servizi sociali si recava presso l’abitazione per effettuare le pulizie. Erano giorni che nessuno riusciva a mettersi in contatto con loro, senza dunque poter accedere alla casa.

Cadavere scoperto nella cella frigorifero

Una prima ispezione sul cadavere è stata effettuata dal medico legale Nico Urso. Dopo il nulla osta del magistrato, la salma è stata trasportata in obitorio, a disposizione della procura. All’interno della proprietà sono stati trovati anche quattro cani, trasportati nel canile di Carovigno. Si resta in attesa di ulteriori aggiornamenti sul caso.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004