Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Bonus Riscaldamento Come Funziona A Quanto Ammonta

Nuovo bonus riscaldamento per stufe a pellet: a quanto ammonta e come ottenerlo

  • Italia

Novità per gli italiani. In questi giorni non si fa altro che parlare di un bonus riscaldamento e in tanti hanno chiesto maggiori informazioni per saperne di più. Il sito Infobuildenergia.it ha fornito tutti i dettagli del caso e ha spiegato nei minimi dettagli come funziona e a quanto ammonta. Finalmente, dopo qualche dubbio, si è potuto scoprire con esattezza a cosa vanno incontro i cittadini. E c’è anche una data di scadenza per presentare la richiesta ufficiale, che ovviamente poi potrà essere accettata o rifiutata.

Stiamo parlando dunque di un bonus riscaldamento che riguarda le stufe a pellet. Ovviamente queste ultime sono decisamente molto costose per parecchie persone, infatti per accaparrarsela c’è bisogno di un esborso che va dagli 800 euro fino a 7mila. Ma ora è stato possibile capire come funziona e a quanto ammonta questo bonus. Anzi, il sito in questione ha voluto rimarcare un aspetto, che non si tratterebbe proprio di un bonus ma di detrazioni che comunque faranno molto comodo ai connazionali.

Leggi anche: Bonus 200 euro, chi dovrà restituirlo: tutto ciò che si deve sapere

Bonus Riscaldamento Come Funziona A Quanto Ammonta


Bonus riscaldamento, come funziona e a quanto ammonta

Per prendere delle stufe e termostufe con biomassa c’è questa sorta di bonus riscaldamento per acquistare delle stufe a pellet. In particolare, in riferimento a come funziona e a quanto ammonta, è possibile scaricarlo dal 730 con alcune agevolazioni. Ecco cosa ha scritto Infobuildenergia: “Ecobonus, consente di detrarre dal 50 al 65% della spesa fino all’importo di 30.000 euro; Conto termico gestito dal Gse, grazie al quale ottenere il rimborso della spesa fino al 65% per l’acquisto e il montaggio di una nuova stufa/camino a pellet che sostituisca una di vecchia generazione”.

Bonus Riscaldamento Come Funziona A Quanto Ammonta

E c’è anche il bonus ristrutturazioni, che “prevede la detrazione Irpef del 50% su interventi di riqualificazione e manutenzione ordinaria e straordinaria. Può ottenerlo soltanto chi acquista una stufa con un rendimento di almeno il 70%”. C’è anche una scadenza ben precisa per presentare la domanda, ovvero entro dicembre del 2022. C’è inoltre un aumento di regioni che hanno vietato le stufe a gas o a gasolio e sono esattamente Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Piemonte e Toscana.

Quanto si risparmia: “Per comprendere il risparmio bisogna partire dal costo della materia prima. Fino a un anno fa un sacco da 15 kg costava in media tra i 4 e i 6 euro e se comprato nei mesi estivi o primaverili – quindi fuori regione – anche meno. Un sacco di questo peso basta a riscaldare una casa di circa 100 mq per 10-12 ore consecutive. A conti fatti, per affrontare un freddo inverno la spesa per l’acquisto del pellet si aggirava dai 400 ai 1.000 euro, in base al tempo di utilizzo della stufa”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004