bimbo 2 anni scomparso

“Scomparso dal suo letto”. Ansia per un bimbo di 2 anni sparito nel nulla: “Ricerche delicate”

Bambino di appena due anni risulta scomparso nella notte. Siamo in località Campanara, comune di Palazzuolo sul Senio (Firenze), tra i boschi del Mugello. Qui sono in corso ricerche da diverse ore, dal momento in cui i genitori del piccolo si sono svegliati e non lo hanno trovato. “Questa mattina – hanno raccontato ai carabinieri – ci siamo svegliati e non lo abbiamo trovato nel letto”. Lo riporta il quotidiano La Nazione.

Il luogo in cui si trova l’abitazione del bambino è abitata da una ristretta cerchia di persone ed è raggiungibile solo attraverso una strada sterrata. Gli inquirenti stanno quindi cercando di capire cosa possa essere successo nella notte. Anche il sindaco di Palazzuolo sul Senio Gian Piero Moschetti ha raggiunto il luogo della scomparsa. In questo momento l’ipotesi più accreditata è che il bambino, di 21 mesi, si sia allontanato di sua spontanea volontà.

bimbo 2 anni scomparso

Subito dopo la denuncia dei genitori la prefettura ha attivato il piano di ricerca delle persone disperse. Le ricerche potrebbero essere rese più complicate dalla conformazione del territorio. Il casolare si trova a 800 metri di altezza, in una zona remota circondata dalla vegetazione e con scarsa copertura internet. Al momento sul posto ci sono i vigili del fuoco, le unità cinofile, il soccorso alpino e i volontari della protezione civile. Le indagini sono condotte dai carabinieri.


bimbo 2 anni scomparso

Alle ricerche partecipano inoltre un elicottero dei vigili del fuoco, droni e unità cinofile, sia con cani molecolari che da ricerca. Secondo le prime ricostruzioni i genitori hanno messo il piccolo a dormire nella serata di lunedì 21 giugno e la mattina seguente non lo hanno trovato nel suo letto. I sommozzatori dei vigili del fuoco stanno anche effettuando ricerche in un laghetto della zona.

bimbo 2 anni scomparso
bimbo 2 anni scomparso
bimbo 2 anni scomparso

Il sindaco di Palazzuolo sul Senio ha dichiarato: “Stiamo setacciando la zona senza sosta da questa mattina, l’intero paese è coinvolto nella ricerca del bambino, ci sono volontari anche dai paesi limitrofi, tutti stanno aiutando. Le ricerche andranno avanti fino a quando non ci sarà un esito. Ho parlato con i familiari, sono molto preoccupati chiaramente, speriamo bene”. “Ricerche delicate” le parole del soccorso alpino toscano. La foresta è molto fitta e ci sono animali selvatici.

Pubblicato il alle ore 17:33 Ultima modifica il alle ore 17:33