Si sfonda il lucernario, Stefania precipita dal nono piano e muore a 16 anni

Una ragazza di, Stefania De Cesare, è morta a Bari dopo essere precipitata dal terrazzo. A riportare la notizia è La Gazzetta del Mezzogiorno e come ricostruisce il quotidiano la ragazza è precipitata per nove piani dal terrazzo del palazzo in cui abitava.

A causare la caduta la rottura del lucernario che stava calpestando. Il fatto è accaduto intorno alle 20.30 di giovedì 24 giugno in via Di Vagno, nel quartiere Madonnella, a Bari e per Stefania De Cesare a nulla sono valsi i tentativi degli operatori del 118 per salvarle la vita. Sul posto, oltre al 118 per i soccorsi, sono intervenuti i Carabinieri e la Polizia locale, che ha effettuato i primi rilievi sul luogo dell’incidente.

Desireè Digeronimo, il pubblico ministero di turno, ha disposto il sequestro del terrazzo per effettuare alcune verifiche tecniche sul lucernario rotto e la sicurezza dell’ambiente e quando appena riceverà una prima informativ aprirà un fascicolo per accertare dinamica ed eventuali responsabilità che hanno portato alla morte della sedicenne.


Secondo la ricostruzione della Gazzetta del Mezzogiorno, la ragazza era salita sulla terrazza del palazzo in cui abitava insieme ad alcune amiche e quando ha calpestato il lucernario questo si è frantumato sotto il peso della giovane e lei è precipitata per nove piani.

Stefania De Cesare è finita nel vano scale interno del palazzo e le ragazze hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sempre secondo la ricostruzione del quotidiano che ha dato la notizia, la giovane non sarebbe morta sul colpo, ma circa un’ora dopo il ricovero nell’ospedale policlinico di Bari.

Pubblicato il alle ore 17:31 Ultima modifica il alle ore 17:33