Cade dalla moto e viene investito da un furgone. Cristian muore a 38 anni: lascia la moglie e il figlio piccolo

Viaggiava in sella alla sua moto ma a casa Cristian Campagna non è più tornato. Vittima di un incidente sulla strada provinciale Atina Rosanisco–Picinisco, in territorio di Picinisco, al confine con Atina. Inutili i tentativi di soccorso per il trentottenne, residente ad Atina, in provincia di Frosinone.

Cristian Campagna lascia la moglie e un figlio piccolo. L’incidente si è verificato il 21 maggio lungo la provinciale, a Picinisco, quando stava percorrendo un rettilineo e in una semicurva avrebbe urtato leggermente la vettura che lo precedeva. Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri di Frosinone, accorsi sul posto dopo lo schianto, avrebbe invaso la corsia opposta proprio mentre sopraggiungeva un camioncino e l’impatto è stato devastante.


Il trentottenne è caduto a terra mentre sopraggiungeva un furgoncino. L’autista del mezzo non ha potuto fare niente per evitarlo e lo ha investito.
Immediati i soccorsi da parte delle persone che conducevano i due mezzi. Poi l’arrivo del 118, ma il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Sono intervenuti anche una pattuglia di carabinieri di Picinisco e la polizia locale. La provinciale è rimasta chiusa al traffico per qualche ora in attesa dei rilievi.

Il sindaco di Picinisco Marco Scappaticci che aveva battezzato suo figlio: “Sono senza parole e siamo frustrati da un dolore inconsolabile. È stato una tragica fatalità, una frazione di secondi, e sarebbe bastato un soffio per evitare che Cristian urtasse il camioncino. Sembra che la vita si stia accanendo e pensare che proprio nel punto in cui ha perso la vita, abitava un ragazzo deceduto pochissimo tempo fa di Covid, un’altra giovane vita spezzata”. Cristian Campagna avrebbe compiuto 39 anni il prossimo 30 giugno. Era titolare di una industria grafica e tipografica con sede ad Atina.

Tanti i messaggi di cordoglio: “Amico di mille avventure, è stata devastante questa notizia, fai buon viaggio campione, un giorno torneremo a fare la nostra lotta greco romana. Ciao Cristian”, “Ciao Cristian ci siamo fatti l’ultima chiacchierata proprio 2/3 ore prima, e poi arriva la triste notizia, di cui faccio ancora fatica a crederci. Caro Amico è solo un arrivederci”.

 

“Indagati Anna Corona e un uomo”. Denise Pipitone, colpo di scena dopo la riapertura delle indagini