Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Tragedia di Natale, Antonio reagisce ai rapinatori e muore a 41 anni. Lascia la moglie e due figli

  • Italia

Lutto a Boscoreale, in provincia di Napoli, per la morte di Antonio Morione, classe 1980. L’uomo è stato raggiunto da un proiettile durante una rapina finita male in via Giovanni della Rocca, poco dopo le 22 di giovedì 23 dicembre.

Antonio Morone si trovava nella sua pescheria, quando degli uomini sono entrati per compiere una rapine. Il 41enne ha reagito, squarciato una gomma dell’auto dei rapinatori e uno di questi si è voltato per sparare alcuni colpi di pistola. L’uomo è stato colpito ed è caduto a terra. Sul posto sono arrivati immediatamente i soccorsi del 118, Antonio Morone è stato soccorso e trasportato in ospedale.

Antonio Morione ucciso rapina Boscoreale


Arrivato in codice rosso, il 41enne è morto poco dopo. Sul luogo della rapina sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, che ora hanno aperto un’indagine per ricostruire il fatto. Il sindaco di Boscoreale ha proclamato il lutto cittadino e il paese si è stretto intorno alla famiglia del pescivendolo. Tra i tanti ricordi quello del cugino Luigi.

Antonio Morione ucciso rapina Boscoreale

“Siamo cresciuti quasi insieme Antonio lavorava giorno e notte. Si muore anche meno per un pugno di soldi però fa male. Non chiediamo giustizia ma tranquillità, serenità… pure che arriva la giustizia serve a ben poco. Comunque lui non tornerà indietro, i figli dovranno crescere senza un padre, la moglie dovrà fare da padre è da madre per i figli la giustizia serve a poco poi ognuno farà i conti con la propria coscienza. Una perdita enorme riusciva a farsi volere bene anche da chi non lo conosceva”.

Una tragedia arrivata a poche ore dal Natale, che ha lasciato senza parole l’intera comunità di Boscoreale. Davanti alla pescheria ”Il Delfino” ci sono candele, fiori e biglietti per ricordare il 41enne. Amici e conoscenti si sono riuniti in preghiera davanti all’attività prima era stata del padre.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004