Antonella Paneccasio Morta Pescara Malattia

“Antonella è morta”. Non ce l’ha fatta dopo una lunga battaglia: aveva 24 anni

Antonella non ce l’ha fatta a superare le fasi più difficili della sua malattia e si è spenta per sempre, lasciando nel dolore più straziante la sua famiglia. A piangere la sua morte sono soprattutto la mamma Gabriella, il papà Tonino e le sue tre sorelle, Mariolina, Francesca e Ida. Ma c’era davvero tantissima gente che la conosceva e che le voleva un mondo di bene, infatti poteva contare anche sull’apporto di numerosi amici che l’hanno sostenuta sempre, fino agli ultimi istanti della sua vita.

La giovane aveva solamente 24 anni ed era ormai da tanto tempo che si stava battendo con tutte le sue forze per provare a sconfiggere un brutto male. Nonostante i suoi sforzi immani, la malattia si è rivelata troppo forte e non c’è stata alcuna speranza per lei. La 24enne aveva studiato all’istituto superiore ‘Leonardo da Vinci Ottavio Colecchi’ della città dell’Aquila. Anche se per la ragazza non era facile vivere in quel modo, tentava sempre di tranquillizzare tutte le persone che le ruotavano attorno.

Antonella Paneccasio Morta Malattia Pescara 24 Anni

Antonella Paneccasio, questo il nome completo della sfortunata giovane, è deceduta all’interno dell’ospedale di Pescara. Antonella Paneccasio era però originaria del paese di Cerchio (L’Aquila). La morte è avvenuta nella tarda serata del 16 settembre. Commovente un messaggio scritto da un suo amico sui social network: “Insieme a te è volato in cielo un pezzo del nostro cuore. Continueremo a vivere con gioia, sicuri che un giorno ci rivedremo”. Ed è anche arrivato il commento del sindaco di Cerchio.


Antonella Paneccasio Morta Pescara Malattia

I funerali di Antonella Paneccasio si tengono nella giornata di sabato 18 settembre e dalle ore 15 alle ore 18 è stato disposto il lutto cittadino dal suo comune di origine. Questo il messaggio del primo cittadino di Cerchio, Gianfranco Tedeschi, e dell’amministrazione comunale: “Tutta la popolazione e l’amministrazione comunale si unisce al dolore della famiglia. La morte porta con sé dolore e smarrimento, ma quando spezza il percorso di una giovane, il cui futuro era colmo di fiduciose aspettative, diventa incomprensibile”.

Poi il comune di Cerchio ha concluso così il messaggio in memoria di Antonella Paneccasio: “A noi resta la possibilità di stringerci intorno ai suoi cari, nella speranza di poterne alleviare la sofferenza”. Un dolore impossibile da comprendere per la sua famiglia, che aveva sempre sperato in un miracolo. Invece la 24enne si è arresa alla malattia, che era diventata ormai troppo devastante e difficile da affrontare.

Pubblicato il alle ore 20:46 Ultima modifica il alle ore 20:46