Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Ciao mamma”. Angela non ce l’ha fatta: 47 anni e due figlie, si è spenta dopo una battaglia in ospedale

  • Italia

Se n’è andata Angela Sciuva, 47 anni e madre di due figlie. Se n’è andata in un letto all’interno del reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Pescara sconfitta dal Covid. Nel nosocomio abruzzese era ricoverata da una settimana, a quanto riporta Il Messaggero le sue condizioni si sarebbero progressivamente aggravate fino al decesso. Angela Sciuva non aveva ricevuto il vaccino. La sua scomparsa, tra le più giovani vittime della pandemia, ha aperto una ferita nel cuore della città.


Angela Sciuva. Lavorava in città, in una ditta specializzata in produzione di plastica e gomma ed era apprezzata per i modi garbati, il sorriso gentile e il grande senso della famiglia. Una persona solare e mai sopra le righe. Sposata con Massimiliano Di Meo, conosciuto come Massimo, che olo alcuni giorni fa aveva risposto sul suo profilo Facebook a chi chiedeva notizie sullo stato di salute della moglie che “sebbene ricoverata in rianimazione, si attendevano miglioramenti”.

pronto soccorso pescara



E invece Angela Sciuva non ce l’ha fatta. Tantissimi i messaggi di cordoglio sui social: “Ci abbiamo sperato tanto. Mai avremmo voluto ricevere una notizia del genere”. E ancora: “Morire in questo modo non è giusto”, “Veglia ora sulla tua famiglia”, “Una notizia che colpisce il cuore”. Il dolore va di pari passo con l’incredulità per una fine così inesorabile e per gli interrogativi che si trascina dietro.

pescara


I funerali di Angela Sciuva si svolgeranno oggi. L’epidemia da Covid continua a mietere vittime in Italia. Intanto, ieri a Domenica In, il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha fatto il punto sulla situazione omicron. “Raggiungerà tutti. Poi c’è chi è vaccinato e chi non è vaccinato, che avrà problemi”, dice Sileri. “Se non arriva un’altra variante, entro la fine del 2022 quasi tutta la popolazione bene o male avrà incontrato questa variante”.

ambulanza pescara


“Dovremo convivere con un virus. Non so se la Omicron sarà la variante dominante. Ogni quanto dovremo vaccinarci? Ce lo dirà la scienza. E’ probabile che serva un upgrade del vaccino che abbiamo, è possibile che ci siano altre varianti”, prosegue.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004