Andrea Acciarino Morte sul Lavoro Agerola

Ancora una tragedia sul lavoro. Andrea travolto e ucciso a 46 anni: aperta un’inchiesta

Nuova tragedia sul posto di lavoro in Italia e un’altra vita è stata spezzata. A 46 anni è morto Andrea, un operaio intento a svolgere la sua attività quotidiana lavorativa, quando si è materializzato il dramma. La morte è arrivata all’interno di un parcheggio di un famoso caseificio della zona, proprio dove lavorava il 46enne. In quei momenti fatali stava scaricando della merce ed è stato improvvisamente investito da un tir in manovra, che lo ha colpito in pieno, non lasciandogli scampo.

La vittima è dunque spirata improvvisamente e restano da chiarire alcuni punti della vicenda, infatti non è ancora stata accertata esattamente la dinamica dell’incidente mortale. Subito dopo essere stato travolto, sono stati allertati i soccorsi e sono giunti sul posto i sanitari del 118, con l’ausilio di un’ambulanza. Quando si sono avvicinati al lavoratore, hanno capito che era ormai troppo tardi. Non hanno potuto fare praticamente nulla, se non constatare l’ormai avvenuto decesso dell’operaio.

Andrea Acciarino Morto Incidente Lavoro Agerola Travolto Tir

A perdere la vita è stato Andrea Acciarino, che se n’è andato per sempre ad Agerola, in provincia di Napoli. Era però residente nel comune di Pimonte, sui Monti Lattari, nel napoletano. Andrea Acciarino era sposato e lascia nel dolore più profondo sua moglie e una figlia. Oltre ai soccorritori, sul luogo della tragedia sono arrivate le forze dell’ordine, che dovranno chiarire gli aspetti non chiari. Presente anche il magistrato di turno, infatti è stata aperta un’inchiesta da parte della procura della Repubblica di Torre Annunziata.


Andrea Acciarino Morto Incidente sul Lavoro Travolto Tir Agerola

Sul cadavere di Andrea Acciarino è stato anche disposto l’esame autoptico, che sarà fondamentale per comprendere come si sia verificata la sua morte. E si potrà anche fare il punto della situazione per capire se possano esserci delle responsabilità penali da parte di qualche soggetto. Tantissimi coloro che lo conoscevano e che sono rimasti rattristati dalla notizia del suo decesso. C’è anche stato l’intervento del sindaco di Agerola, Luca Mascolo, che ha inviato un messaggio di cordoglio.

Il primo cittadino del paese campano ha dichiarato: “Si tratta di una tragedia sconvolgente. Affranto dal dolore, esprimo il mio cordoglio e la vicinanza dell’intera comunità di Agerola alla famiglia dell’operaio Andrea Acciarino. Il lavoro è dignità ed è insopportabile pensare che invece siamo costretti ancora a commentare episodi così drammatici”. L’ennesima morte bianca nella nostra penisola.

Pubblicato il alle ore 14:36 Ultima modifica il alle ore 14:36